Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

BRAFO — Risultato in breve

Project ID: 31731
Finanziato nell'ambito di: FP6-FOOD
Paese: Belgio

Armonizzare le analisi su rischi e benefici dei generi alimentari

Sulla scia di altri progetti correlati, un consorzio finanziato dall'UE ha sviluppato una struttura per la misurazione comparativa dei benefici e dei rischi per la salute dei cibi e dei composti alimentari.
Armonizzare le analisi su rischi e benefici dei generi alimentari
Considerata la grande varietà delle valutazioni dei rischi utilizzate per studiare i prodotti chimici contenuti nei cibi, vi è la necessità di giungere a una metodologia completa che possa servire da riferimento per armonizzare i vari metodi di valutazione. Il progetto BRAFO ("A specific support action to investigate the risk benefit analysis for foods") ha cercato di rispondere a questa esigenza, sviluppando una strategia di analisi olistica per individuare l'impatto netto sulla salute esercitato dai composti alimentari.

I partner dell'iniziativa BRAFO provenivano da mondo accademico, enti normativi e industria alimentare e hanno apportato metodologie utilizzate nelle varie discipline correlate alla valutazione dei rischi e dei benefici dei prodotti alimentari. Per giungere a una rappresentazione standard degli input e degli output, i dati disponibili sono stati rielaborati secondo la formulazione delle linee guida concordate e comuni agli elementi principali del progetto.

Il lavoro di elaborazione di un documento di riferimento che descrivesse un approccio su più livelli per lo svolgimento delle valutazioni rischi-benefici degli alimenti ha portato a una dichiarazione relativa allo scenario preferenziale riguardante gli effetti netti sulla salute. Partendo da questo lavoro di base, i componenti del progetto BRAFO si sono dedicati allo sviluppo della struttura prevista, avvalendosi di vari esempi di cibi e componenti alimentari.

Tre gruppi di studio di casi specifici hanno lavorato per applicare e adattare l'approccio metodologico sviluppato per la valutazione dei benefici, la valutazione dei rischi e la valutazione netta quantitativa dell'impatto sulla salute, concentrando la loro attenzione sui cibi naturali e in particolare sul consumo di pesce e di soia, sugli interventi dietetici e sulla lavorazione a caldo, con esempi di trattamento termico di cibi, latte e latticini.

I risultati ottenuti hanno permesso di stabilire l'ampia applicabilità della metodologia BRAFO per varie categorie di rischi e di benefici. Le raccomandazioni emerse dalla ricerca sono state esposte in un documento presentato alla comunità scientifica, all'industria e ai consumatori.

L'attività condotta dal progetto sarà utile per le future attività di ricerca e per le azioni correlate sul ruolo svolto dalla nutrizione per migliorare la qualità della vita delle diverse sottopopolazioni e per evitare l'insorgere di malattie. La struttura sviluppata ha l'obiettivo di armonizzare le valutazioni a livello europeo e internazionale.

Informazioni correlate