Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

ST-EAP — Risultato in breve

Project ID: 43821
Finanziato nell'ambito di: FP6-INCO
Paese: Sud Africa

Il ponte scientifico Europa-Africa

Una serie consolidata di nuove piattaforme, database, workshop, conferenze e scambio delle migliori pratiche in ambito scientifico sta aiutando gli scienziati africani a creare reti di contatto con quelli europei e ad apportare, in tal modo, un contribuito positivo a entrambe le regioni.
Il ponte scientifico Europa-Africa
Mettere l'Africa nelle condizioni di migliorare le sue capacità in termini di ricerca e di innovarsi non è cosa facile. Tuttavia, allo scopo di raggiungere questo obiettivo, l'UE ha lavorato con zelo per riunire gli scienziati del continente e promuovere la creazione di reti di contatto con le controparti europee.

Una recente iniziativa finanziata dall'UE relativa a tale aspetto e che ha altresì reso possibile la promozione della cooperazione tra gli scienziati africani ed europei era il progetto ST-EAP ("Science and technology - Europe Africa project").

Concentrandosi prevalentemente sull'Africa subsahariana, i fautori dell'iniziativa hanno creato meccanismi di costruzione di reti di contatto nel settore di scienza e tecnologia (S&T) allo scopo di promuovere un dialogo politico più forte tra i due continenti. Il progetto era incentrato sullo sviluppo sostenibile e sull'allargamento dello Spazio europeo della ricerca (SER), in sintonia con l'impulso derivante dal settore di S&T nell'ambito del Nuovo partenariato per lo sviluppo dell'Africa (NEPAD). Il programma ha beneficiato del contributo di piattaforme e di centri di eccellenza tecnologici in cui la massa critica era in grado di promuovere le capacità in termini di ricerca in modo sinergico, nonché mediante il dibattito politico e la creazione di meccanismi di ricerca.

Gli obiettivi del progetto sono stati infine raggiunti mediante workshop, conferenze, iniziative di mobilità, formazione e scambio delle migliori pratiche incentrate sugli interessi dell'Africa e sull'integrazione degli stessi nell'area dell'UE. Queste attività hanno spianato la strada alla collaborazione in alcune aree, tra cui biodiversità, biotecnologia, malattie, approvvigionamento idrico, desertificazione, scienze dei materiali, sicurezza alimentare, produzione, tecnologie laser, TIC, scienza spaziale, innovazione e politica.

Mediante una cooperazione bilaterale e multilaterale nel settore di S&T, oltre all'utilizzo di un sito web e di vari database di supporto, il progetto ha facilitato lo sviluppo nel continente africano. L'iniziativa ST-EAP ha consentito di creare collegamenti preziosi tra i programmi quadro europei e le parti interessate africane, nell'ottica di un miglioramento del tenore di vita dell'Africa e di un'importante promozione dello sviluppo sostenibile.

Informazioni correlate