Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

FLUTRAIN — Risultato in breve

Project ID: 44212
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES
Paese: Italia

Impariamo a diagnosticare e gestire i focolai di influenza aviaria

Un consorzio di scienziati ha collaborato per consentire ai paesi a rischio di rispondere meglio ai focolai di influenza aviaria. Condividendo conoscenze, esperienze e materiali diagnostici si potrà prevenire la diffusione dell'infezione.
Impariamo a diagnosticare e gestire i focolai di influenza aviaria
L'influenza aviaria (IA) è causata dal virus H5N1 e in precedenza si riteneva colpisse solo i volatili. All'inizio del 1997, a causa di una mutazione pericolosa, ha iniziato a contagiare per la prima volta l'uomo.

Da allora centinaia di persone in diversi paesi sono state infettate e oltre la metà di esse è morta. Nonostante non sembri che il virus si possa trasmettere tra persone, è altamente infettivo nelle persone a contatto con volatili infetti.

L'influenza aviaria potrebbe causare un'epidemia pandemica a livello mondiale. Come avviene per quasi tutte le difficoltà della vita, un accesso a informazioni corrette e puntuali e una formazione adeguata per le situazioni di emergenza sono fondamentali per risolvere il problema.

Pertanto un consorzio europeo ha avviato il progetto Flutrain ("Training and technology transfer of avian influenza diagnostic and disease management skills"), finanziato dall'UE. Il suo obiettivo era fornire la tecnologia diagnostica e di gestione della malattia più avanzata per i paesi in fase di adesione e partner di cooperazione internazionale (INCO) che non ne hanno a disposizione.

L'equipe era formata da 11 membri e 8 partner, inclusi personale docente e destinatari della formazione. Sono stati fatti notevoli progressi e gli scienziati hanno condotto due workshop con esperti in influenza aviaria. Questi eventi hanno consentito di divulgare importanti consigli ed esperienze in materia di diagnosi e gestione. I workshop sono stati seguiti da una formazione nei laboratori partner per ottenere competenze pratiche ed è stato prodotto un CD che riassume tutte le informazioni essenziali.

È stato creato un sito Web per fornire ai partecipanti e al pubblico un accesso a informazioni puntuali. Erano inclusi anche sessioni formative e forum online per personale docente e destinatari della formazione.

Il consorzio ha in progetto la fornitura di importanti strumenti nuovi ed efficienti in termini di costi per la diagnosi, nonché delle sostanze chimiche necessarie per i test e le analisi. Inoltre puntava a usare alcuni finanziamenti in modo bilaterale per specifiche missioni di supporto sulle problematiche relative all'influenza aviaria.

Flutrain è una fase importante per evitare un possibile scenario pandemico relativo alla diffusione dell'influenza aviaria. Con le giuste conoscenze e forniture, i paesi in fase di adesione e INCO saranno sicuramente in una migliore posizione per gestire i focolai di influenza aviaria grazie al progetto Flutrain.

Informazioni correlate