Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

Articolo in primo piano

Finanziato nell'ambito di: FP6-SUSTDEV

Storie di successo RST - La nuova filosofia "leggera" dell'industria automobilistica

I produttori di auto hanno bisogno di metodi innovativi ed economici per la creazione di veicoli più leggeri che non pregiudichino comfort e sicurezza. I clienti desiderano più opzioni e auto di migliore qualità allo stesso prezzo. I governi puntano su un'economia a basso contenuto di carbonio e su trasporti ecologici conformi agli standard in materia di sicurezza e di emissioni. Sebbene si tratti di desideri non facili da esaudire, le auto leggere, disponibili a breve grazie ai finanziamenti dell'UE, faranno contenti tutti.
Storie di successo RST - La nuova filosofia "leggera" dell'industria automobilistica
I ricercatori europei hanno sviluppato un nuovo approccio per la costruzione di auto con carrozzerie che registrano il 35-40 % di peso in meno. Auto più leggere sono sinonimo di minori consumi in termini di carburante e di emissioni di CO2. Certamente una bella notizia per l'ambiente ma anche per I conducenti per I quali il prezzo del carburante non fa altro che crescere di giorno in giorno.

il progetto SLC (SUPER LIGHT CAR) ha condotto a questo traguardo mediante la sostituzione di componenti in acciaio pesante con materiali più leggeri, tra cui alluminio e plastiche rinforzate con fibra di carbonio, e lo sviluppo di nuovi metodi per l'unione di questi materiali che, a oggi, rappresentano un grosso ostacolo per gli ingegneri.

il team finanziato dall'UE si è inoltre impegnato a garantire la conformità dei veicoli agli standard in materia di robustezza, resistenza gli impatti, fatica dei materiali e resistenza alla corrosione. Le simulazioni dimostrano che I risultati del progetto sono conformi a questi requisiti.

secondo il dott. Martin Goede di Volkswagen AG, l'attenzione era rivolta a progettazione, produzione e nuovi metodi di assemblaggio di materiali innovativi. Sono stati analizzati I processi migliori in termini di materiali e di produzione allo scopo di ridurre il più possibile prezzi e peso. "Oltre allo sviluppo di metalli e di metalli leggeri, la ricerca sulle plastiche rinforzate con fibre sta giocando un ruolo di primo piano", afferma l'esperto.

il dott. Goede ha coordinato un enorme consorzio di partner europei provenienti da Repubblica ceca, Spagna, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Svezia, Svizzera e Regno Unito. Tra questi, è possibile annoverare VW, Fiat, Opel, Renault, Volvo, Porsche e Daimler, insieme a specialisti e fornitori quali ArcelorMittal e Norsk Hydro.

la ricerca su questa scala è praticamente impossibile per qualsiasi produttore o paese, suggerisce il coordinatore. Sono necessari condivisione di know-how e investimenti collettivi nei risultati, ovvero un punto in cui il sostegno dell'UE nei confronti di grandi team integrati diventa un fattore critico. Anziché avere numerosi piccoli progetti infruttuosi, gli sviluppatori conoscono esattamente la misura in cui è possibile ridurre il peso della carrozzeria di un'auto garantendo al contempo conformità agli standard. Si tratta di un passo importante verso il lancio ufficiale sul mercato.

auto a dieta

la richiesta di maggiori livelli di comfort e di sicurezza nelle auto moderne, dal sistema di climatizzazione alla tecnologia avanzata di sostegno alla guida, sta compensando I guadagni derivanti dalla nuova tecnologia di motori a basso consumo.

ogni chilo aggiuntivo fa salire il consumo di carburante. Ad esempio, un'auto di classe C standard ha guadagnato il 40 % in termini di peso rispetto agli anni '70. Attualmente, una tipica Volkswagen Golf pesa 1 617kg, ovvero 970kg in meno rispetto al primo ingresso sul mercato. Nel frattempo, I combustibili fossili tradizionali scarseggiano sempre di più, diventando, di conseguenza, più costosi. E il settore dei trasporti è sotto pressione per la riduzione dell'impronta di carbonio e dell'inquinamento.

queste attività determinano circa un quarto delle emissioni di CO2 in Europa. La riduzione del consumo di carburante e di energia aiuterà l'UE ad attuare la sua strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

I primi segnali sono positivi. I produttori di auto di serie con volumi più piccoli sono riusciti a ridurre il peso della carrozzeria su alcune linee di veicoli, sebbene questo approccio artigianale si sia dimostrato troppo caro e poco pratico per gli attori principali. Di conseguenza, I fautori del progetto si sono spinti un po' più in là per rendere l'approccio SLC fattibile per la produzione di grandi volumi. Di fatto, il prototipo di classe C può essere ridimensionato e diventare commerciabile tra qualche anno. Le simulazioni hanno dimostrato una capacità produttiva di 1 000 auto al giorno.

il prototipo è in grado di soddisfare le esigenze di tutti e, una volta sul mercato, potrebbe consentire di risparmiare molte tonnellate di carburante e aiutare l'UE a raggiungere I suoi obiettivi in termini di economia a basse emissioni di carbonio. Grazie al progetto SLC, I produttori di auto possono finalmente sentirsi più leggeri.

- Nome del progetto: SUPER LIGHT CAR
- Acronimo del progetto: SLC
– http://www.superlightcar.com / SLC website
- Numero di riferimento del progetto: 516465
- Nome/paese del coordinatore del progetto: Volkswagen AG/Germany
- Costo totale del progetto: 19,6 milioni di euro
- Contributo CE: 10,4 milioni di euro
- Inizio/fine del progetto: febbraio 2005 / luglio 2009
- Altri paesi partner: Repubblica ceca, Spagna, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Svezia, Svizzera, Regno Unito

Informazioni correlate