Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

INGENIOUS HYPERCARE — Risultato in breve

Project ID: 37093
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Italia

La prevenzione dell'ipertensione è sempre più vicina

La ricerca dell'UE ha identificato una mutazione genetica che influenza lo sviluppo dell'alta pressione sanguigna e dell'ipertensione. Questa scoperta può potenzialmente migliorare il trattamento di molte persone affette da queste patologie.
La prevenzione dell'ipertensione è sempre più vicina
L'ipertensione è il principale fattore di rischio per le malattie cardiovascolari che causano ictus e malattie al cuore e ai reni. Resta la causa primaria di morte nel mondo, e oltre il 25 % di europei adulti hanno la pressione sanguigna alta.

Sebbene l'ipertensione sia dovuta a una combinazione di fattori ambientali ed ereditari o genetici, si è dimostrato molto difficile identificare le cause genetiche dell'ipertensione. Finora sono state identificate variazioni genetiche che spiegano solo l'1 o il 2 % della differenza di pressione sanguigna tra la popolazione.

Il programma quadro dell'UE ha sostenuto la ricerca sulle malattie cardiovascolari negli ultimi 20 anni. Una rete di eccellenza finanziata dall'UE, il progetto Ingenious Hypercare ("Integrated genomics, clinical research and care in hypertension"), ha lavorato su genetica e meccanismi dell'ipertensione e sulle malattie a essi collegate.

Nel corso del progetto 31 gruppi di ricerca in 13 paesi europei hanno collaborato per identificare quali variazioni genetiche abbiano un ruolo nell'ipertensione. I ricercatori hanno studiato individui con livelli estremi di pressione sanguigna, confrontando quelli con livelli molto alti a quelli con pressioni sanguigne completamente normali.

La nuova ricerca ha identificato l'influenza sullo sviluppo dell'ipertensione di una comune mutazione dei geni che producono due ormoni essenziali, aldosterone e cortisolo, nella ghiandola surrenale. Questa variazione genica è presente in circa il 40 % della popolazione.

I farmaci che bersagliano l'aldosterone sono già utilizzati per il trattamento dell'ipertensione, quindi questo studio enfatizza la necessità di utilizzarli in maniera più ampia. Inoltre la scoperta contribuirà allo sviluppo di nuove terapie per la malattia.

Il progetto Ingenious Hypercare ha avuto un grande successo nel porre le basi per arrivare a una migliore prevenzione dell'ipertensione in Europa identificando le sue cause genetiche. Ma è ancora necessario tanto lavoro prima di vedere i benefici pratici della ricerca in nuovi trattamenti per la prevenzione dell'ipertensione.

Informazioni correlate