Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

ONCODEATH — Risultato in breve

Project ID: 37278
Finanziato nell'ambito di: FP6-LIFESCIHEALTH
Paese: Grecia

Impiego di TRAIL nella terapia anticancro

Alcuni scienziati europei hanno unito le loro forze contro il cancro delineando un percorso apoptotico con legante inducente l'apoptosi correlato al TNF (TRAIL) e il suo potenziale impiego per la terapia anticancro.
Impiego di TRAIL nella terapia anticancro
I tradizionali trattamenti oncologici, quali la chemioterapia o la radioterapia, sono soggetti alla reattività incrociata con le cellule normali. Le innovazioni nel campo della genetica stanno contribuendo alla progettazione di nuovi farmaci adattati, mirati a specifiche molecole del cancro da sottoporre a trattamento. Tali approcci consentono un trattamento più personalizzato, basato sul profilo molecolare del cancro da cui è affetto il paziente.

TRAIL rappresenta attualmente un promettente agente specifico anticancro, poiché agisce in molti tumori e non incide sulle cellule normali. Opera legandosi a specifici recettori morte (DR – death receptor) e attivando una cascata intracellulare di eventi che conducono alla morte cellulare.

Il chiarimento dei meccanismi che conferiscono sensibilità e resistenza all'apoptosi mediata da TRAI costituiva l'obiettivo principale del progetto dell'UE ONCODEATH ("Sensitisation and resistant determinants of cancer cells to death receptor-related terapie"). In particolare, i partner di progetto si sono concentrati su vari oncogeni e sui loro effetti sulla morte cellulare indotta da TRAIL.

È stata sviluppata una serie di strumenti per la sovra-espressione o il silenziamento degli oncogeni, al fine di studiare l'interazione di percorsi oncogeni con TRAIL nel cancro del colon. L'obiettivo finale consisteva nell'impiego di tali percorsi per attivare il TRAIL quale terapia contro il cancro.

In alternativa, il TRAIL è stato proposto come terapia di combinazione con inibitori di altri percorsi chiave del cancro. Sono stati generati tali inibitori e sono state identificate altre molecole che cooperano con il TRAIL per indurre la morte cellulare. Un risultato importante del progetto ONCODEATH è stato il trattamento combinatoriale simultaneo di inibitori di colina chinasi e TRAIL quale strategia sinergica contro il cancro del colon.

Inoltre, è stata studiata la resistenza al TRAIL nel carcinoma polmonare a piccole cellule (SCLC), che risulta resistente all'apoptosi mediata da DR, a causa di difetti nelle molecole segnale chiave.

Il progetto ONCODEATH ha dimostrato come sia possibile sfruttare specifici percorsi segnale per la generazione di strategie anticancro. Si ritiene che tali farmaci specifici in base al tumore abbiano un'elevata efficacia terapeutica, riducendo allo stesso tempo I costi del trattamento.

Informazioni correlate