Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP6

ASSESSING OC — Risultato in breve

Project ID: 501767
Finanziato nell'ambito di: FP6-POLICIES
Paese: Paesi Bassi

Riorganizzare le nostre conoscenze sul crimine organizzato

Gli approcci tradizionali alla raccolta e all'analisi dei dati sul crimine organizzato in Europa sono ormai inadeguati, perciò un progetto finanziato dall'UE propone un metodo radicalmente innovativo per valutare queste informazioni.
Riorganizzare le nostre conoscenze sul crimine organizzato
Il crimine organizzato è uno dei problemi più gravi che devono affrontare gli organismi di polizia europei, tuttavia gli strumenti normalmente utilizzati per valutare questo fenomeno a livello dell'UE sono considerati insufficienti. L'annuale rapporto sulla criminalità organizzata ha ricevuto un'accoglienza critica per i dubbi sulla sua significatività e nel 2006 è stato sostituito dall'OCTA, la Valutazione della minaccia rappresentata dalla criminalità organizzata (OCTA), anch'essa tuttavia messa in discussione.

Il progetto Assessing OC, finanziato dall'UE, ha avviato una fondamentale rivalutazione del concetto stesso di crimine organizzato, giungendo ad riesaminare anche le conoscenze empiriche e teoriche disponibili associate a questo fenomeno.

Finanziato dal Sesto programma quadro (6º PQ) dell'UE, questo nuovo approccio si discosta in modo radicale dal contesto attuale. Fondamentalmente, questa metodologia non cerca di definire le attività criminali in base alla duplice classificazione "organizzate" e "non organizzate", ma raccoglie ed elabora i dati cercando di stabilire se i reati rientrano nell'ambito del crimine organizzato. Queste informazioni, inoltre, aiutano gli organismi giudiziari a stabilire in che modo le bande di criminali organizzati collaborano tra loro.

Gli studiosi del progetto Assessing OC hanno dato a questo sistema il nome di NECA (New European Common Approach, Nuovo approccio comune europeo) e hanno preso in considerazione i molteplici aspetti della condotta criminale e del modo in cui i criminali si organizzano per conseguire i loro profitti. NECA amplia inoltre l'ambito delle informazioni su cui si basa l'analisi strategica, tenendo conto dei risultati ottenuti ed elaborando teorie fondate su fatti concreti. Per sfruttare al meglio la metodologia su cui si basa, NECA si basa su un efficiente sistema, tuttavia questo approccio non è destinato specificamente a uno strumento particolare.

NECA lascia intravedere la possibilità di ridefinire in modo radicale il modo in cui il crimine organizzato viene analizzato e studiato e in tal modo potrà portare a una vera e propria rivoluzione della conoscenza di questo fenomeno tra i vari corpi di polizia, contribuendo a contrastalo in modo ancor più efficace.

Informazioni correlate