Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

MARINA PLATFORM — Risultato in breve

Project ID: 241402
Finanziato nell'ambito di: FP7-ENERGY
Paese: Spagna

Un'abbondante fornitura di energia dal mare

Gli scienziati stanno dando nuovo impulso allo sfruttamento dell'energia rinnovabile derivata dal vento, dalle onde e dalle maree, grazie allo sviluppo di strumenti per la valutazione dei progetti e di raccomandazioni sulla standardizzazione.
Un'abbondante fornitura di energia dal mare
L'UE è particolarmente attiva nello sviluppo di programmi a supporto delle alternative rinnovabili alla combustione fossile. Il duro ambiente degli oceani e delle profondità marine è un tesoro nascosto di venti, onde e maree potenti, la cui energia potrebbe essere sfruttata per ridurre la dipendenza dalle forme convenzionali di approvvigionamento.

Le piattaforme multi-funzione per l'energia marina rinnovabile sono solo agli albori, tuttavia lasciano intravedere un futuro ricco di possibilità. Per favorire il loro sviluppo, gli scienziati finanziati dall'UE stanno sviluppando strumenti di progettazione e di ottimizzazione dedicati all'integrazione dei sistemi e alla riduzione dei costi. Il progetto MARINA PLATFORM ("Marine renewable integrated application platform") combina oltre 40 anni di esperienza nell'ingegnerizzazione in alto mare ottenuta grazie alle attività europee di sviluppo petrolifero e del gas con un approccio d'avanguardia allo sfruttamento del vento e delle onde.

Durante il primo periodo di attività, il progetto ha identificato oltre 90 nuove idee per piattaforme multi-funzione dedicate allo sfruttamento delle risorse offerte da vento, onde e maree, mentre nel secondo periodo gli scienziati hanno selezionato 10 idee generiche, tra quelle originali, e hanno utilizzato gli sviluppi derivanti dagli strumenti di valutazione per creare un elenco ristretto di 4-5 proposte da approfondire nel periodo finale.

Specificamente, il team ha inserito i dati finali sul vento, le onde e le maree raccolti nel corso di 10 anni in tutta Europa in uno strumento di selezione dei siti che sarà reso disponibile al pubblico e ha sviluppato modelli numerici per ognuna delle 10 idee singolarmente, per una serie di sedi rappresentative. I modelli strutturali sono concentrati su sostenibilità, produzione di energia e risposte alle forze e alle sollecitazioni imposte dagli ambienti estremi in cui le piattaforme si troveranno a operare. I ricercatori hanno valutato i componenti critici, conducendo analisi statistiche dei costi grazie a uno strumento sviluppato specificamente per il progetto. Un importante risultato è stata la valutazione della disponibilità della rete per le sedi selezionate e la definizione delle soluzioni economicamente sostenibili per la connessione e la distribuzione.

In ultima analisi, il progetto MARINA PLATFORM fornirà una varietà di strumenti per valutare l'idoneità tecnica, economica e ambientale delle piattaforme multi-funzione per l'energia marina rinnovabile e uno strumento di supporto alle decisioni riguardanti la pianificazione degli spazi. Senza contare le raccomandazioni che sta elaborando ad uso dei gruppi di standardizzazione e di certificazione, che dovrebbero favorire uno sfruttamento sicuro, efficace ed efficiente di queste risorse.

Informazioni correlate