Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

INDIA GATE — Risultato in breve

Project ID: 244442
Finanziato nell'ambito di: FP7-INCO
Paese: Italia

L'Europa varca la soglia della ricerca indiana

I ricercatori indiani dispongono di un discreto accesso ai programmi di ricerca europei, ma non si può dire altrettanto per i ricercatori europei rispetto ai programmi di ricerca indiani. Un'iniziativa sostenuta dall'UE ha cercato di porvi rimedio promuovendo una maggiore partecipazione reciproca.
L'Europa varca la soglia della ricerca indiana
Poiché l'economia dell'India è in rapida espansione e l'attenzione alla ricerca e allo sviluppo (R&S) è in aumento, negli anni più recenti la collaborazione internazionale con l'UE nel settore della ricerca è divenuta più intensa. Tale situazione si riflette nell'accordo di cooperazione nel settore scienza e tecnologia (S&T) avviata dalle due parti nel 2001 e prorogata nel 2009. Inoltre, l'India è il quinto paese per dimensioni che partecipa ai Settimo programma quadro (7° PQ) dell'UE.

Benché i ricercatori indiani possano accedere ampiamente a programmi dell'UE, invece i ricercatori europei, per inconsapevolezza o altri ostacoli, riescono ad accedere in misura minore a programmi indiani. Il progetto INDIA GATE, finanziato attraverso il tema "Cooperazione internazionale" del 7° PQ, ha organizzato numerose attività per giungere a un maggior equilibrio.

INDIA GATE rientra nella più ampia iniziativa denominata Access4.eu, che esplora le possibilità a favore di ricercatori europei di avvalersi di un accesso reciproco pieno ai programmi di ricerca dei paesi partner. Il progetto punta a rendere disponibile il settore R&S indiano alla comunità di ricerca dell'UE. È stato quindi necessario ampliare nei ricercatori europei la consapevolezza circa le opportunità disponibili in India, nonché mappare il panorama e le politiche in materia di R&S dell'India, in particolare riguardo alla mobilità e all'aggregazione.

Oltre a identificare opportunità di finanziamento aperte ai ricercatori europei in India, il progetto ha creato un punto informativo con funzioni di primo punto di contatto e sportello unico per i ricercatori europei che intendono partecipare alla ricerca indiana. Il punto informativo ha fornito preziose informazioni su programmi e soggetti interessati, nonché il supporto per la compilazione di domande e la ricerca di partner.

Nel corso della sua durata, INDIA GATE è riuscito a potenziare e approfondire la cooperazione tra EU e India nel campo R&S e ha spianato la strada alla comparsa di servizi di supporto alla ricerca improntati alla reciprocità.

Informazioni correlate