Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

PREPARED — Risultato in breve

Project ID: 244232
Finanziato nell'ambito di: FP7-ENVIRONMENT
Paese: Paesi Bassi

Utenze idriche pronte per i cambiamenti climatici

Il settore idrico dell’Europa deve essere pronto per le potenziali conseguenze dei cambiamenti climatici come inondazioni, siccità, cambiamenti di temperature e un aumento delle condizioni meteorologiche estreme.
Utenze idriche pronte per i cambiamenti climatici
Il progetto PREPARED (Prepared “enabling change”), finanziato dall’UE, si è occupato dei problemi pratici e delle decisioni che le utenze idriche urbane potrebbero trovarsi ad affrontare a causa dei cambiamenti climatici. I diversi strumenti e soluzioni sviluppati durante questo progetto sono stati dimostrati in alcune delle 14 città partecipanti.

I ricercatori del progetto, le università e i fornitori di tecnologia hanno lavorato insieme al settore industriale e alle infrastrutture cittadine per sviluppare una strategia avanzata in grado di far fronte alle nuove sfide dell’approvvigionamento idrico e dei sistemi di risanamento (compresa l’acqua piovana). Questo ha comportato lo sviluppo e la dimostrazione di strumenti e sistemi di supporto alle decisioni in situazioni reali per aiutare le utenze idriche a prepararsi a un futuro incerto. Ha anche legato la ricerca ai programmi di sviluppo e di investimento in tali utenze.

A sostegno dell’importante ruolo della gestione del rischio nel processo decisionale, è stato sviluppato uno strumento che permette agli utenti di scegliere tra simulazioni di scenari futuri. Questo approccio partecipativo ha permesso di fare cambiamenti all’interno dei processi decisionali locali e nazionali, che sono stati interessati positivamente, a livello locale, per mezzo delle utenze urbane. Il consorzio ha migliorato anche i metodi di monitoraggio esistenti mediante un uso e una progettazione migliori di sensori nella rete idrica e modelli computerizzati.

PREPARED ha creato un forum per permettere alle città e alle utenze partecipanti di condividere conoscenze ed esperienze sulle attività di dimostrazione e su altre iniziative di ricerca nazionali. L’obiettivo a lungo termine era creare una rete dinamica formata dalle città e dalle loro utenze che continuasse a operare anche dopo la conclusione del progetto.

Il consorzio ha prodotto una serie di provvedimenti verificati rivolti ai problemi legati alla scarsità di acqua e alla qualità dell’acqua dovuti all’aumento delle temperature e ai problemi di quantità di acqua causati dai sempre più frequenti episodi di precipitazioni estreme. Inoltre, PREPARED ha esaminato soluzioni alternative come l’immagazzinamento e l’uso delle acque reflue domestiche e dell’acqua piovana.

I partner del progetto hanno sviluppato il Piano di sicurezza del ciclo dell’acqua (Water Cycle Safety Plan o WCSP). Sulla base di un approccio olistico alla gestione del rischio per quanto riguarda il ciclo dell’acqua urbana, questo strumento identifica e attribuisce una priorità ai rischi legati ai cambiamenti per tutto il sistema idrico. Il WCSP si basa anche su database riguardanti il ciclo dell’acqua e i pericoli legati ai cambiamenti climatici nel breve, medio e lungo termine.

I risultati del progetto sono stati usati come input per i programmi di pianificazione, investimento e recupero nelle città partecipanti, per periodi di tempo brevi e lunghi. Il feedback sui successi e le difficoltà incontrate dal progetto è stato comunicato ai rappresentanti del settore idrico europeo. Il risultato generale è un sistema di approvvigionamento idrico e di risanamento più resistente e flessibile e meglio preparato per i cambiamenti climatici.

Informazioni correlate

Keywords

Utenze idriche, cambiamenti climatici, approvvigionamento di acqua, risanamento, gestione del rischio