Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

ELDIA — Risultato in breve

Project ID: 244335
Finanziato nell'ambito di: FP7-SSH
Paese: Germania

A supporto delle lingue minoritarie in Europa

Lo sviluppo di un nuovo kit di strumenti e di un barometro linguistico contribuirà alla tutela delle lingue minoritarie in tutta l'Europa e anche oltre i suoi confini, promuovendo la diversità e il multiculturalismo.
A supporto delle lingue minoritarie in Europa
L'Europa, in aggiunta al suo carattere diversificato e multiculturale, vanta molte regioni che sono naturalmente multilingui. Non esistono però strumenti efficaci per stabilire la portata del multilinguismo in tali regioni così diverse e per sapere se stia prosperando o meno.

Il progetto ELDIA , finanziato dall'UE, si è attivato per sviluppare una nuova comprensione del suo multilinguismo naturale e per strutturare uno strumento a sostegno di tale obiettivo. Si è incentrato sulle lingue meno studiate nelle comunità di minoranze nell'Europa centrale, orientale e settentrionale, occupandosi di 9 lingue finno-ugriche parlate in 12 comunità dell'Europa settentrionale e in Austria, Germania, Russia e Slovenia.

Le lingue oggetto di studio comprendevano il sámi settentrionale in Norvegia, il meänkieli e il finlandese in Svezia, il careliano e l'estone in Finlandia, l'estone in Germania, l'ungherese in Austria e l'ungherese in Slovenia.

Un obiettivo fondamentale del progetto consisteva nello sviluppo di un Language Vitality Barometer (Barometro della vitalità delle lingue) europeo, per strutturare misure in supporto di lingue minoritarie e per individuare aree di gestione delle lingue che richiedono un'attenzione speciale. Fondandosi sulle basi poste da precedenti ricerche sul mantenimento e la rivitalizzazione delle lingue, il Barometro rappresenta l'iniziativa finora più accurata per realizzare tali obiettivi.

Con questo spirito, il kit di strumenti appena sviluppato ha rivelato che le lingue minoritarie oggetto dello studio si trovano di fronte al rischio di estinzione, ma che tale tendenza può essere invertita adottando le opportune misure. È interessante come il kit di strumenti abbia dimostrato che le lingue minoritarie negli stati nordici stanno comunque sparendo, nonostante l'elevato rispetto di tali paesi nei confronti dei diritti umani e della democrazia. Il progetto è giunto anche a un'altra conclusione fondamentale, ovvero che, nelle società europee, la diversità linguistica non è adeguatamente incoraggiata.

I risultati del progetto sono stati pubblicati in relazioni e riviste internazionali, oltre che sull'approfondito sito Web del progetto. Gli esiti principali, corredati di analisi legali, sociologiche e sociolinguistiche, sono confluiti in una relazione comparativa interdisciplinare. Le conclusioni potrebbero essere cruciali per mantenere intatte la diversità linguistica e la cultura europea, in tutta la loro ricchezza e complessità.

Informazioni correlate

Argomenti

Policies

Keywords

Diversità linguistica, Barometro di vitalità delle lingue, lingua minoritaria, sociolinguistico, multilinguismo