Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

DIBANET — Risultato in breve

Project ID: 227248
Finanziato nell'ambito di: FP7-ENERGY

Biocarburanti prodotti dai rifiuti in modo sostenibile

I biocarburanti sono considerati un'importante alternativa ai combustibili fossili. Un partenariato tra l'UE e l'America Latina ha consentito lo sviluppo di importanti tecnologie volte allo sfruttamento sostenibile della biomassa per la produzione redditizia di biocarburanti e altri prodotti chimici di valore.
Biocarburanti prodotti dai rifiuti in modo sostenibile
I biocarburanti potrebbero ridurre le importazioni di combustibili fossili diesel. Ulteriori vantaggi sono l'utilizzo di quantità crescenti di rifiuti organici e la minimizzazione dell'impatto della produzione di energia sul cambiamento climatico globale. Tuttavia, molte delle materie prime attualmente impiegate nella produzione dei biocarburanti affrontano sfide tecniche, economiche e ambientali quando si tratta di soddisfare le esigenze del diesel.

Gli scienziati europei e latino americani hanno studiato la soluzione a questi problemi nell'ambito del progetto DIBANET , finanziato dall'UE. L'attenzione si è concentrata sulla produzione di biocarburanti miscibili col diesel (DMB) come l'etile levulinato prodotto dai rifiuti. Il team ha studiato la conversione della biomassa in acido levulinico (LA) e in co-prodotti (acido formico e furfurolo) per la successiva produzione di etile levulinato.

La rapida pirolisi e la gassificazione producono preziosi prodotti intermedi che possono essere recuperati e successivamente trattati per la produzione di altri biocarburanti di valore, come il syngas ecologico o il bio-lubrificante potenziato. I ricercatori hanno in programma di potenziare I residui da idrolisi acida (AHR) attraverso processi termici e catalitici per la produzione di un bio-lubrificante per uso diretto o di un DMB in seguito a idro-trattamento. Dopo aver esaminato I risultati della pirolisi di AHR, il team si è concentrato sul potenziamento degli AHR mediante gassificazione di vapore e di vapore catalitico per produrre un syngas ricco di idrogeno.

Il progetto DIBANET ha dimostrato che l'idrolisi acida è un processo importante per lo sviluppo sostenibile e profittevole di biocarburanti e sostanze chimiche piattaforma prodotti da biomassa lignocellulosica. L'ottimizzazione dell'ingegneria di processo produrrà alti rendimenti di LA e furfurolo, di valore superiore all'etanolo, da una varietà di materie prime. Questo potrebbe essere successivamente utilizzato per sintetizzare I biocarburanti.

In aggiunta, robusti modelli cinetici per la degradazione acida della biomassa hanno sottolineato alcune limitazioni che possono ora essere superate con la commercializzazione delle tecnologie DIBANET. Per il processo di pre-trattamento è stato depositato un brevetto. Il team ha sviluppato un business plan per il trasferimento della tecnologia sia in Unione europea e che in America latina, che include implicazioni politiche e questioni socio-economiche.

Gli scienziati hanno fornito importanti tecnologie per ridurre la dipendenza dalle importazioni di diesel fossile dell'UE e dell'America Latina, migliorando la sicurezza della fornitura di energia e riducendo l'impatto ambientale. Il miglioramento della cooperazione tra le due regioni sulla ricerca di biocarburanti costituisce un ulteriore vantaggio.

Informazioni correlate