Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Decifrare il percorso verso cifre infrangibili

Poiché un utilizzo più diffuso di computer quantistici diviene sempre più probabile, i nostri sistemi informativi avranno necessità di una codifica più solida. Un progetto finanziato dall'UE ritiene che la risposta si trovi nei crittosistemi a reticolo.
Decifrare il percorso verso cifre infrangibili
I crittosistemi prodotti tramite crittografia sono essenziali per la sicurezza dei sistemi informatici contemporanei. Generalmente, un crittosistema si compone di tre algoritmi: uno per la generazione della chiave, uno per la codifica e uno per la decodifica.

Per rendere ancora più inaccessibili i crittosistemi, il progetto HIPERLATCRYP ("High performance lattice cryptography") sta sviluppando crittosistemi a chiave pubblica di potenza e sicurezza comprovabile, basati sulla difficoltà di reticoli euclidei n-dimensionali a n elevato.

Il progetto, finanziato dall'UE, si occupa essenzialmente di tale percorso perché i notissimi problemi del reticolo euclideo sono ritenuti in grado di resistere ad attacchi crittanalitici basati su futuri computer quantistici. Questo genere di codifica ha applicazioni nelle comunicazioni, nel commercio elettronico ed altre aree critiche. Data la loro semplicità algoritmica, i reticoli sono perfetti anche in dispositivi dotati di limitata potenza computazionale, ad esempio le carte a microcircuito.

HIPERLATCRYP lavora su algoritmi crittografici "espressivi" che supportano comodi schemi di denominazione per la gestione di vaste popolazioni di attori crittografici.

Finora, il progetto ha collaborato con gruppi con sede in Francia e negli Stati Uniti per sviluppare rispettivamente una codifica basata su attributo e firme digitali anonime multiutente.

Il progetto terminerà nell'autunno 2014 e i suoi risultati dovrebbero fornire le basi teoriche per una codifica di ultimissima generazione mediante crittografia a reticolo.

Informazioni correlate