Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

ROleMAK — Risultato in breve

Project ID: 286022
Finanziato nell'ambito di: FP7-REGPOT
Paese: Grecia

Dare impulso all’elettronica organica nella Macedonia centrale

Un’iniziativa finanziata dall’UE ha aiutato a sviluppare ulteriormente il potenziale di ricerca del dipartimento di fisica dell’Università Aristotele di Salonicco (AUTh), Grecia, nel campo dell’elettronica organica.
Dare impulso all’elettronica organica nella Macedonia centrale
Riducendo l’utilizzo dei materiali e semplificando i metodi di elaborazione rispetto ai componenti inorganici tradizionali, i dispositivi elettronici organici (OED) permettono di produrre versioni organiche dei dispositivi semiconduttori solitamente inorganici. Questi includono diodi a emissione luminosa, transistor a film sottile, sensori e memorie nelle cellule fotovoltaiche.

Il dipartimento di fisica dell’AUTh è un leader nel sostenere tecnologie come quelle dei film sottili e dei materiali, dei materiali polimerici flessibili e degli strati a barriera elevata, per l’incapsulamento negli OED flessibili. L’aumento della capacità di ricerca tramite l’assunzione e la formazione di personale, l’acquisto di infrastrutture e la collaborazione con gruppi di ricerca dell’UE, contribuirebbe a creare una massa critica per la ricerca sugli OED nella zona di convergenza europea della Macedonia centrale. Era proprio questo l’obiettivo del progetto ROLEMAK (Reinforce organic electronics research potential in Kentriki Makedonia).

Al team dell’AUTh si sono uniti ricercatori esperti di università e istituti di ricerca al di fuori della Grecia, al fine di trasferire le proprie competenze ed esperienze alla comunità scientifica della Macedonia centrale. I ricercatori hanno apportato competenze allo sviluppo e alla caratterizzazione dei materiali organici e di barriera, ai processi di deposizione e alla fabbricazione e verifica dei dispositivi.

L’AUTh ha potenziato le sue infrastrutture esistenti e gli impianti periferici. Il trattamento roll-to-roll potenziato supporta varie tecniche di stampa per la fabbricazione di film sottili organici attivi o passivi, ed è anche in grado di laminarli. Il glovebox potenziato è ora abbastanza spazioso da contenere uno spin e un dip coater con le loro periferiche, una stampante a getto d’inchiostro e uno slot die.

ROLEMAK ha anche promosso gli studi di microscopia elettronica a trasmissione, permettendo ai ricercatori di studiare la microstruttura e morfologia dei film sottili organici. Nelle apparecchiature di misurazione elettrica sono stati integrati un misuratore delle capacità a basse frequenze, elettrometri e software di simulazione dei dispositivi. Il potenziamento del microscopio ottico a scansione in campo vicino e dello spettrofotometro a fluoresenza, permettono l’immaginografia simultanea su nanoscala e l’analisi chimica dei semiconduttori organici.

I risultati delle attività di ricerca sono stati divulgati tramite numerose pubblicazioni, workshop, conferenze e un libro. La valorizzazione dei risultati ha permesso di avviare molte imprese start-up nel campo dell’elettronica organica nella Macedonia centrale. Inoltre, ROLEMAK ha creato un cluster di competenze e ha istituito la HOPE-A (Organic and Printed Electronics Association).

Informazioni correlate

Keywords

Elettronica organica, Macedonia centrale, dispositivi elettronici organici, film sottili, roll-to-roll