Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

CFD-DEM Risultato in breve

Project ID: 909457
Finanziato nell'ambito di: FP7-PEOPLE
Paese: Cina

L'impatto dei movimenti dei sedimenti nei corsi d'acqua

Il trasporto dei sedimenti rappresenta uno dei principali e più costosi ostacoli con cui gli Stati membri dell'UE sono chiamati a fare i conti. Un progetto di ricerca europeo sta sviluppando nuovi modelli in grado di prevedere in modo accurato i movimenti dei sedimenti e di rendere possibile un'adeguata pianificazione di interventi efficaci e tempestivi da parte delle autorità.
L'impatto dei movimenti dei sedimenti nei corsi d'acqua
Lo studio delle conseguenze dei movimenti e degli accumuli di sedimenti nei corsi d'acqua e nei sistemi costieri europei si traduce in un investimento annuo di decine di milioni di euro per i governi dell'UE. Queste cifre sono in parte il risultato dell'incapacità di descrivere in modo puntuale i movimenti e il trasporto dei sedimenti. Uno degli inconvenienti delle attuali tecniche di modellizzazione consiste in una considerazione non adeguata della struttura turbolenta del flusso e delle sue interazioni con il sedimento. Il progetto CFD-DEM ("Numerical simulation of sediment entrainment") tenta di colmare questo vuoto.

Supportati dai finanziamenti dell'UE, i ricercatori stanno studiando le correlazioni tra la turbolenza da un lato e il trasporto e il movimento delle particelle grossolane sul letto di un canale aperto dall'altro. Tra le dinamiche oggetto di studio, meritano un'attenzione particolare le forze di trascinamento-sollevamento, i livelli di protrusione, il blocco causato dalle particelle a monte e l'impatto delle particelle a valle.

Nell'ambito dell'iniziativa, sono già stati ottenuti numerosi risultati rilevanti, tra cui l'elaborazione di una nuova strategia di forzatura a mezza distribuzione e l'ottenimento di dati numerici relativi al trasporto dei sedimenti nel flusso turbolento di un canale. Da ciò si evince una stretta correlazione tra i movimenti continui delle particelle e gli eventi di pulizia.

Nell'ambito del progetto, sono state misurate, per la prima volta, le forze idrodinamiche che agiscono sulle particelle in saltazione, nonché il processo di collisione delle particelle. I ricercatori sono stati in grado di individuare le differenze tra i meccanismi di trasporto e quelli relativi alla saltazione continua di particelle di dimensioni granulari.

Una volta completato, il progetto CFD-DEM si rivelerà estremamente utile per le autorità addette alla gestione degli accumuli di sedimenti all'interno di fiumi e di altri corsi d'acqua, che saranno così in grado di pianificare i propri interventi in modo più efficace.

Informazioni correlate

Numero di registrazione: 91814 / Ultimo aggiornamento: 2013-10-10
Dominio: Tecnologie industriali