Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La creazione di reti promuove la gestione della conoscenza accademica

Un’azienda in Estonia e un’altra nel Regno Unito hanno raccolto i frutti di una collaborazione con una università austriaca.
La creazione di reti promuove la gestione della conoscenza accademica
Nel suo tentativo di stimolare l’economia, l’UE è costantemente alla ricerca di nuovi metodi di promozione del trasferimento della conoscenza tra il settore pubblico e il settore privato, nonché tra i vari soggetti interessati in Europa. Con questo spirito, il progetto TEAM (Transferring knowledge on academic knowledge management), finanziato dall’UE, ha creato un collegamento tra l’Università tecnica di Graz (TUG) austriaca, il centro estone dedicato alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) e una società di tecnologie dell’informazione (TI) britannica.

La TUG è specializzata nella gestione delle conoscenze e delle tecnologie semantiche, mentre le due PMI sostengono l’esperienza nel campo dell’ingegneria avanzata in termini di sviluppo di soluzioni e di prodotti nel settore della gestione della conoscenza commerciale.

Mediante la creazione di reti di contatti dinamiche, i ricercatori hanno aiutato le due entità commerciali ad aggiornare i prodotti e i servizi offerti. Inoltre, il lavoro delle due imprese, sebbene basato in entrambi i casi sull’impiego di vaste banche dati informative per le rispettive attività commerciali, è incentrato su contenuti completamente diversi. Nello specifico, per la società britannica, le attività sono incentrate su articoli scientifici disponibili online, mentre per l’azienda estone, la banca dati comprende informazioni che si estendono anche alle attrazioni e ai giri turistici.

In tale scenario, l’iniziativa TEAM ha analizzato varie questioni come, ad esempio, la similarità e la deduplicazione dei documenti, il riconoscimento delle entità, l’estrazione di metadati, l’analisi dei profili degli utenti, la raccomandazione dell’etichettatura, l’analisi basata sulla folksonomia e i motori di raccomandazione. I ricercatori hanno organizzato workshop e sessioni di formazione in grado di promuovere la condivisione e lo scambio di conoscenze mediante importanti attività di cooperazione.

Oltre a spingere i ricercatori a scambiare conoscenze e a rafforzare le proprie capacità nelle rispettive organizzazioni, il progetto TEAM ha favorito l’assunzione di ulteriore personale. Alcune di queste persone (di cui 12 effettivamente assunte a tale scopo) hanno pubblicato 20 articoli scientifici sull’argomento e prodotto informazioni di supporto per le parti interessate. Inoltre, gli strumenti e le soluzioni sviluppati nel corso dell’iniziativa TEAM sono stati integrati nei motori di raccomandazione presso le due aziende partner.

L’iniziativa ha contribuito alla promozione della conoscenza all’interno delle tre organizzazioni, alla creazione di nuove reti e allo sviluppo dei relativi servizi, nonché all’incoraggiamento dell’occupazione e all’offerta di formazione. I traguardi raggiunti sostengono la ricerca in numerosi ambiti scientifici finalizzati alla promozione dell’economia della conoscenza e della competitività europee. Questo lavoro rappresenta un esempio eccellente di collaborazione perfetta tra il settore pubblico e il settore privato.

Informazioni correlate

Keywords

Trasferimento di conoscenze, gestione delle conoscenze, tecnologie semantiche, deduplicazione, riconoscimento delle entità, estrazione di metadati, analisi dei profili degli utenti, raccomandazione dell’etichettatura