Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Sviluppo di tessuti vascolari delle piante

Le conoscenze sullo sviluppo di tessuti embrionali nelle piante sono molto limitate. Un progetto finanziato dall'UE ha studiato l'embriogenesi e la conservazione della vascolarizzazione nelle piante.
Sviluppo di tessuti vascolari delle piante
La pianta si compone di tre tessuti principali, denominati tessuti epidermico, fondamentale e vascolare, i quali si formano presto durante l'embriogenesi. Di fatto non è noto alcunché su come tali tessuti sono specificati inizialmente nell'embrione. Il progetto BHLH-NETWORKS ("The role of bHLH transcription factors during embryo root initiation") ha consentito di comprendere più a fondo come si avvia il tessuto vascolare nell'embrione e come si conserva in un modello di crescita di Arabidopsis thaliana (arabetta comune).

Le piante sono dotate di potenzialità di crescita post-embrionale sostenuta (indeterminata). Dopo la specificazione nell'embrione iniziale, le cellule precorritrici formano il tessuto e lo conservano dopo la fase embrionale. I ricercatori hanno identificato in un dimero fattore di trascrizione basico con struttura elica-giro-elica (bHLH) il regolatore critico dello sviluppo vascolare. È stato dimostrato che il dimero opera indipendentemente dall'identità del tessuto, ma è ristretto a un piccolo dominio di tessuto vascolare dalle proteine bHLH interagenti.

I ricercatori del progetto hanno scoperto un meccanismo comune per la costituzione dei tessuti e lo sviluppo vascolare indeterminato. I risultati del lavoro sono stati recentemente pubblicati sull'influente giornale Developmental Cell.

Informazioni correlate