Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Lo sviluppo della corteccia durante l'embriogenesi dei mammiferi

Alcuni scienziati europei hanno indagato sui meccanismi che controllano la migrazione e la distribuzione neuronale durante l'embriogenesi dei mammiferi. Grazie a nuovi strumenti, è stato possibile visualizzare la migrazione di specifiche popolazioni neuronali e identificare nell'Ebf3 una molecola importante nel mantenimento dell'organizzazione della corteccia.
Lo sviluppo della corteccia durante l'embriogenesi dei mammiferi
Durante lo sviluppo del cervello nei mammiferi, le cellule neuronali migrano verso la loro ubicazione definitiva. Il corretto assemblaggio della neocorteccia (lo strato esterno degli emisferi cerebrali) richiede una precisa regolazione della migrazione neuronale. Qualsiasi anomalia in questo processo può determinare gravi patologie neurologiche.

Per orientare tale migrazione, popolazioni neuronali distinte, note come cellule di Cajal-Retzius (CR), emergono in sequenza e aiutano i neuroni generati all'inizio ad assemblarsi e crescere. Tuttavia, mancano informazioni dettagliate sulle modalità con cui si mantiene il posizionamento di questi primi neuroni durante l'espansione del cervello. Il progetto NEUROMIGRATION ("Role of Ebf3 in the distribution of Cajal-Retzius cells"), finanziato dall'UE, perseguiva principalmente l'obiettivo di comprendere i meccanismi che controllano la distribuzione di cellule CR nella corteccia durante la crescita evolutiva.

Utilizzando la genetica murina e l'immaginografia, gli scienziati hanno dimostrato che è necessaria un'onda secondaria di migrazione attiva per la conservazione delle cellule CR, le quali sembrano provenire da una temporanea cavità nella futura corteccia olfattiva e si sono dimostrate determinanti nel sostenere l'organizzazione e la specificazione della corteccia.

Inoltre, è stato dimostrato che questa migrazione secondaria veniva regolata dal fattore di trascrizione Ebf3. Gli studi su topi transgenici con delezione di Ebf3 hanno rivelato l'importanza di questa molecola nella distribuzione di cellule CR nella corteccia cerebrale. Le aree con una distribuzione aberrante delle cellule CR sono stati associate a un'organizzazione difettosa della corteccia: si sottolinea così la rilevanza delle cellule CR nelle fasi avanzate dello sviluppo embrionale.

Nel loro complesso, i risultati di NEUROMIGRATION confermano l'idea di un nuovo ruolo della migrazione neuronale nella omeostasi di circuiti neurali durante la crescita evolutiva.

Informazioni correlate