Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

IREMO — Risultato in breve

Project ID: 228662
Finanziato nell'ambito di: FP7-NMP
Paese: Francia

Ottimizzare il processo di produzione delle plastiche

I materiali compositi costituiti da plastiche rinforzate sono alla base di innumerevoli componenti, dalle portiere delle auto alle travi dei ponti. Il controllo del processo automatizzato ha ridotto i tempi di produzione migliorando allo stesso tempo la qualità.
Ottimizzare il processo di produzione delle plastiche
Lo stampaggio per trasferimento di resina (RTM) e l'infusione a vuoto sono due tecniche di elaborazione dei compositi in polimero liquido per la produzione di plastiche rinforzate. I materiali solidi di rafforzamento vengono posti in uno stampo in cui viene iniettata o infusa la resina liquida. In seguito a questo, l'intero sistema viene riscaldato e fatto asciugare, quindi lo stampo e il pezzo risultante vengono rimossi.

Nonostante la superiorità dei componenti ottenibile rispetto ad altre tecniche di stampaggio, il controllo del ciclo di produzione è complicato. Di conseguenza, le tecniche non vengono usate diffusamente dai fabbricanti. Gli scienziati supportati in parte dal del progetto IREMO ("Intelligent reactive polymer composites moulding"), finanziamento UE, hanno sviluppato soluzioni di monitoraggio e controllo automatizzato per lo stampaggio liquido dei materiali compositi.

Il sistema di monitoraggio del processo controlla tutti i maggiori tipi di polimeri reattivi con una precisione costantemente elevata. Il controllo del processo in situ viene ottenuto modificando le variabili (uscita) del processo in base ai segnali di ingresso tramite una procedura di auto-apprendimento. Le comunicazioni wireless riducono al minimo la presenza di cavi sul pavimento, e il sistema IREMO vanta un'interfaccia di semplice utilizzo.

Il sistema di IREMO ha permesso l'impregnamento appropriato di fibre con resina e l'essicazione ottimale dei componenti in composito con una riduzione nella durata del ciclo di più del 25 %. La tecnologia è stata aggiornata su una macchina a iniezione a doppio componente, consentendo il rilevamento automatico delle proprietà dei materiali e il controllo della temperatura. Il sistema di monitoraggio e controllo è stato anche integrato con successo in un processo di infusione a vuoto e in un processo RTM leggero.

La commercializzazione porterà a un risparmio di tempo, soldi e fatica da parte della comunità manifatturiera, migliorando allo stesso tempo la qualità dei prodotti. Anche la sicurezza sui luoghi di lavoro trarrà benefici dal controllo automatizzato, che richiede molti meno interventi e un minor contatto con materiali potenzialmente irritanti o macchinari pesanti. I sensori integrati veloci e wireless combinati alle reti neurali di autoapprendimento e al controllo del processo di autocalibrazione dovrebbero rendere un gioco da ragazzi il processo manifatturiero precedentemente difficile da gestire.

Informazioni correlate