Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

OPTI-FOX — Risultato in breve

Project ID: 262266
Finanziato nell'ambito di: FP7-SME
Paese: Belgio

Ottimizzare la funzionalità degli impianti cocleari

La perdita dell'udito colpisce oltre 55 milioni di persone nell'UE, e ci si aspetta un aumento del numero fino a circa 100 milioni nei prossimi 20 anni. Gli impianti cocleari (IC) sono dispositivi impiantati chirurgicamente, utilizzati per i pazienti con cellule ciliate danneggiate nella coclea (orecchio interno) che causano perdita uditiva neurosensoriale.
Ottimizzare la funzionalità degli impianti cocleari
Un IC ha un processore vocale esterno per convertire il suono in un segnale elettronico che viene inviato a una serie di elettrodi impiantati nella coclea. Questi elettrodi stimolano diversi siti nella coclea con segnali ad alta e bassa frequenza di diversa ampiezza. Il cervello rileva e interpreta questi segnali in termini di tonalità e volume.

I processori vocali degli IC vengono attualmente regolati tramite un noioso processo tecnicamente impegnativo che richiede molto tempo, detto regolazione manuale. Per queste regolazioni, che nel solo primo anno richiedono oltre 30 ore persona per paziente, è necessario un audiologo o ingegnere. I test audiologici vengono attualmente eseguiti in stanze insonorizzate con normali amplificatori. Gli ambienti selezionati dipendono dalla percezione dei pazienti e dall'esperienza degli audiologi, e portano a risultati contraddittori e spesso subottimali. C'è l'urgente necessità di un processo di regolazione efficace e accurato che calibri i diversi parametri elettrici dei processori vocali sulla base del feedback psicoacustico.

Il progetto OPTIFOX, finanziato dall'UE, ha sviluppato tre prodotti - OTOspeech, FOX e OtoCube - per ottimizzare la regolazione tecnica utilizzando un programma personalizzato ("mappa") per rispondere alle esigenze uditive del paziente.

OTOspeech è un'applicazione software psicoacustica generica e automatizzata per la valutazione vocale degli utenti di IC, non influenzata dalla variazione di dialetto o lingua dei pazienti. I test possono essere eseguiti indifferentemente in tutte e 22 le lingue europee per risultati accurati e ottimali, con elenchi di parole-test che rappresentano il lessico del paziente. I risultati sono indipendenti dall'esaminatore, e i test possono essere eseguiti in condizioni sia silenziose che rumorose di esame vocale.

FOX è uno strumento di intelligenza artificiale (AI) per la valutazione semi-automatizzata della risposta verbale del paziente, che utilizza la tecnologia di deformazione dinamica del tempo (DWT) e il software OpenMarkov. Combina i risultati dell'esame psicoacustico con le mappe (parametri elettrici) dei pazienti per sintonizzare l'IC e migliorare l'udito. È in fase di svolgimento il lavoro per sviluppare un meccanismo di autoapprendimento per un'azione correttiva tramite l'analisi continuativa della crescente serie di dati del paziente.

OtoCube è un modulo portatile commerciale da scrivania per eseguire esami psicoacustici standardizzati e calibrati sui pazienti con IC, nonché le relative regolazioni. Sviluppato dopo il collaudo di tre prototipi, ha una scatola insonorizzata che contiene il processore vocale dell'IC per produrre repliche acustiche esatte del segnale elettrico in ingresso. Ciò previene la necessità di attrezzature specializzate e stanze insonorizzate, e riduce considerevolmente il tempo di regolazione, oltre ai costi.

I membri di OPTI-FOX sono riusciti a produrre tre prodotti per l'applicazione clinica commerciale al fine di ottimizzare l'udito negli utenti di IC e migliorare la loro qualità di vita riducendo contemporaneamente le spese sanitarie.

Informazioni correlate