Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

RPET-FC — Risultato in breve

Project ID: 232055
Finanziato nell'ambito di: FP7-SME
Paese: Irlanda

Le nuove plastiche riducono in modo significativo l'utilizzo dei combustibili fossili

Alcuni scienziati finanziati dall'UE hanno creato vaschette per alimenti innovative che registrano prestazioni ottimizzate, sono facili da utilizzare e presentano una minore impronta di carbonio rispetto ai prodotti leader di mercato.
Le nuove plastiche riducono in modo significativo l'utilizzo dei combustibili fossili
Le piccole e medie imprese (PMI) nell'industria alimentare sono chiamate a confrontarsi con un mercato europeo e internazionale sempre più competitivo, all'interno del quale le aziende che non vantano competenze avanzate sul piano tecnologico devono fare i conti con gli ostacoli legati alla produzione di vaschette alimentari ottimizzate con costi e impatti ambientali ridotti. Il progetto RPET-FC ("Environmentally-friendly food-packaging tray with lower carbon footprint"), finanziato dall'UE, ha riunito cinque PMI e tre organizzazioni di ricerca allo scopo di superare queste difficoltà.

Gli scienziati hanno creato una vaschetta in polietilene tereftalato riciclato (rPET) che presentava svariati miglioramenti rispetto a quelle prodotte dai leader di mercato e basate su tre diverse formulazioni: un rPET completamente riciclabile dopo il consumo (PC); un rPET riciclabile all'85 % dopo il consumo (PC) e coestruso con altri materiali ai fini dell'ottenimento di un livello ottimizzato di saldabilità; un rPET riciclabile all'85 % dopo il consumo (PC) e coestruso con altri componenti ai fini dell'ottenimento di proprietà ottimizzate in termini di impermeabilità ai gas (ovvero un abbattimento fino al 70 % della trasmissione di gas a base di ossigeno e un abbattimento del 50 % della trasmissione di vapore acqueo). I ricercatori hanno inoltre approfittato dell'occasione per eseguire la valutazione del deposito di un antibiotico/antiossidante naturale (Citrox) sugli imballaggi nell'ambito di sperimentazioni da cui emersa un'efficace attività antimicrobica rispetto a un'ampia gamma di batteri Gram (-) e Gram (+), tra cui la Salmonella, l'Escherichia coli e il Campylobacter.

Lo sviluppo di nuovi strumenti di termoformazione di rPET e di formulazioni di rPET ha consentito agli scienziati di raggiungere velocità di termoformazione più elevate del 75 % e un miglioramento della precisione del taglio del 90 %, nonché una maggiore leggerezza delle vaschette (pari al 30 %) dovuta a una distribuzione ottimizzata dei materiali. Il design delle materie prime utilizzate ha inoltre favorito operazioni di impilamento, di imballaggio e di trasporto sicuro ad alta velocità per una varietà di alimenti. Tutti questi traguardi hanno consentito agli esperti di creare un prodotto superiore caratterizzato da un utilizzo enormemente ridotto di materiali, da una quantità limitata di rifiuti e da un minor consumo energetico, che hanno condotto a un abbattimento dell'impronta di carbonio I cui livelli avevano raggiunto quota 80 %.

Queste scoperte hanno già suscitato un profondo interesse in numerosi esponenti del settore industriale. Dopo aver studiato le esigenze specifiche degli utenti, I partner hanno pianificato investimenti aggiuntivi che consentiranno a questi prodotti di nicchia di accedere a un mercato europeo che riveste una posizione dominante nella produzione di vaschette alimentari innovative a base di rPET. Il brevetto e le conoscenze sviluppati nell'ambito del lavoro verranno concessi in franchising agli attori del settore della termoformatura di tutto il mondo allo scopo di soddisfare la domanda futura di tali risorse.

Informazioni correlate