Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

SIEDIT — Risultato in breve

Project ID: 270591
Finanziato nell'ambito di: FP7-JTI

Impedire l'accumulo di ghiaccio sulle ali degli aerei

La formazione di ghiaccio in volo è un fenomeno pericoloso che può portare alla perdita del controllo dell'aereo. Gli scienziati hanno sviluppato un'innovativa tecnologia di protezione contro il ghiaccio che coniuga protezione termica e meccanica antighiaccio e sghiacciamento.
Impedire l'accumulo di ghiaccio sulle ali degli aerei
Il ghiaccio è forse più pericoloso quando si forma sulle ali poiché interrompe il flusso d'aria causando uno stallo. I sistemi di protezione contro il ghiaccio (IPS, Ice Protection System) sono quindi componenti fondamentali per la sicurezza dell'aereo su cui il settore aeronautico sta rivolgendo la propria attenzione al fine di aumentare la sicurezza aerea.

Un IPS comune sfrutta l'aria di sfiato del motore, o l'aria compressa ad alta temperatura proveniente dal motore, per sghiacciare i componenti fondamentali dell'aereo, inclusi i bordi di attacco delle ali. Due alternative per gli aeroplani di dimensioni medio-grandi sono i sistemi elettrotermici ed elettromeccanici (espulsione elettromeccanica). I primi sono abbastanza efficaci, ma consumano parecchia energia, mentre i secondi sono efficienti dal punto di vista energetico e spesso preferibili quando le dimensioni del generatore rappresentano un problema o è disponibile meno potenza. Nessuno di questi due sistemi è ideale per tutti i tipi di ali.

Il progetto 'Development of a slat with integrated electrical deicers for icing wind tunnel tests' (SIEDIT), finanziato dall'UE, ha studiato combinazioni di tecnologie o IPS ibridi per piattaforme e ali di grandi dimensioni. I primi studi hanno dimostrato che I due sottosistemi ottimizzati singolarmente non potevano essere combinati in modo semplice, ma richiedevano modifiche in ciascuna configurazione ai fini della compatibilità. Una campagna di modellazione e prove sperimentali completa ha mostrato la via per applicare le necessarie modifiche.

Le campagne di test in galleria del vento presso il Glenn Icing Research Tunnel della NASA (National Aeronautics and Space Administration) prevedevano condizioni di aria secca fino a 140 °C e condizioni di sghiacciamento a -9 e -15 °C. I risultati dei test, abbinati a controlli non distruttivi post-test e successivi controlli distruttivi, hanno evidenziato aree per la ricerca futura.

Gli scienziati SIEDIT hanno compiuto importanti progressi verso la realizzazione di un IPS elettrotermico ed elettromeccanico ibrido per garantire maggiore sicurezza degli aeroplani di dimensioni medio-grandi. Ci si aspetta che la ricerca continua porti all'ottimizzazione e all'eventuale certificazione.

Informazioni correlate