Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

EFISOL — Risultato in breve

Project ID: 232349
Finanziato nell'ambito di: FP7-SME

Una produzione sostenibile di elettricità e acqua calda

Alcuni scienziati finanziati dall'UE hanno composto con varie tecnologie un economico impianto per l'energia rinnovabile. Sfruttando l'energia del Sole, nuovi materiali per l'accumulo di calore e avanzati sistemi di controllo, si ottiene elettricità e acqua calda per tutta la giornata.
Una produzione sostenibile di elettricità e acqua calda
L'UE è impegnata nello sviluppo di impianti energetici rinnovabili alternativi. Una minore dipendenza dall'utilizzo di combustibili fossili aumenterà la sicurezza energetica e diminuirà l'impatto ambientale dovuto alla produzione e al consumo di energia.

Alcuni scienziati finanziati dall'UE hanno combinato varie tecnologie innovative nell'ambito del progetto EFISOL ("Solar thermal cogeneration plant based on organic Rankine cycle"), per ottenere un generatore di energia autonomo per la produzione di elettricità e acqua calda. Hanno impiegato, tra l'altro, nuove tecnologie e materiali relativi all'energia rinnovabile, nonché un avanzato controllo automatico. Quale fonte di energia primaria, il sistema EFISOL si serve dell'energia solare concentrata.

Con lo scopo di aumentare l'efficienza, gli scienziati hanno sfruttato tecnologie relative all'energia solare concentrata, ovvero il fotovoltaico che letteralmente concentra l'energia del Sole attraverso l'impiego di specchi. Tali sistemi generalmente riscaldano un fluido che alimenta una turbina, ma possono anche dare avvio a un sistema combinato di calore ed energia (CHP) che costituisce la base di questo progetto. I ricercatori hanno utilizzato il calore del sole per avviare un ciclo Rankine a fluido organico (ORC) che converte il calore in elettricità. Utilizzato in un CHP, l'ORC alimenta un motore termico che produrrà elettricità, mentre il CHP cattura il calore residuo, nella fattispecie tramite nuovi materiali a cambiamento di fase (PCM). I PCM assorbono il calore per effettuare il cambiamento dalla fase solida a quella liquida e lo rilasciano quando si risolidifica nuovamente alla temperatura opportuna. L'accumulatore termico di EFISOL è in grado di immagazzinare calore sufficiente alla temperatura appropriata durante il giorno, in modo da erogarlo costantemente per tutta la notte.

I ricercatori hanno presentato un sistema ORC ibrido economico ed efficiente, basato su concentratori termici solari. Tale tecnologia resta redditizia anche tenendo conto della diminuzione degli incentivi per il passaggio alle forme rinnovabili di energia. Il sistema EFISOL è particolarmente adatto ai climi soleggiati e agli utenti finali con consumo medio-basso di energia, ad esempio case, uffici, ospedali e alberghi. Il sistema può essere inoltre collegato alla rete, consentendo la rivendita dell'elettricità rinnovabile inutilizzata. Si prevede che la commercializzazione produca importanti benefici agli utenti finali, all'industria e all'ambiente.

Informazioni correlate