Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

HEDRAD — Risultato in breve

Project ID: 222240
Finanziato nell'ambito di: FP7-SME

Controllare l'integrità dei recipienti di contenimento ad alta pressione

Gli elementi a sezione spessa su larga scala sono onnipresenti in raffinerie, impianti chimici e centrali nucleari. Una progredita tecnologia a raggi X permetterà ora una tempestiva individuazione dei difetti.
Controllare l'integrità dei recipienti di contenimento ad alta pressione
I collegamenti tra le condutture e i contenitori devono spesso sopportare temperature elevate e forti pressioni, e sono soggetti a guasti durante l'utilizzo causati dalla degradazione. Il loro malfunzionamento può avere conseguenze catastrofiche per sicurezza umana, economia e ambiente, e tuttavia c'è ancora una carenza di metodi affidabili ed efficienti in termini di costi per effettuare controlli non distruttivi (NDT) volti a valutare la loro integrità.

Il progetto HEDRAD ("High energy digital radiography"), finanziato dall'UE, ha sviluppato una tecnologia per la radiografia digitale computerizzata (CR) per l'ispezione di elementi su larga scala e a sezione spessa per individuare i difetti durante l'utilizzo. La CR è veloce ed efficiente se confrontata con la radiografia standard su pellicola o il controllo ultrasonico. Inoltre, le dosi di radiazioni più basse in confronto alle tradizionali tecniche a raggi X portano a immagini più nitide e a una minore esposizione del personale. Tuttavia, l'impiego della CR con elementi dotati di pareti spesse è stato limitato dalla incapacità dei rilevatori CR di operare ai livelli di radiazioni necessari per pezzi così grandi.

Gli scienziati hanno utilizzato dei nuovi rilevatori di immagine a pannello di fosforo, rilevatori dell'area a raggi X preferibili da più punti di vista alla pellicola a raggi X e sempre più usati nell'imaging medico e nella cristallografia. Il fosforo fotostimolabile immagazzina temporaneamente l'immagine che può essere letta mediante un sistema di scansione laser e poi cancellata. I rilevatori a pannello di fosforo hanno tutte le caratteristiche necessarie a un sistema di controllo non distruttivo a raggi X per grandi valutazioni volumetriche, tra cui un ampio intervallo dinamico, un'elevata risoluzione spaziale e una grande dimensione dell'area attiva.

Uno scanner CR è stato modificato per la mobilità e il controllo in loco. Gli scienziati hanno progettato e costruito un contenitore a pannelli multipli da usare con una tecnica di esposizione con diversi pannelli per immagini che permette di computare il valore medio di parecchie immagini al fine di aumentare il rapporto segnale/rumore. Un nuovo software per la fusione dei dati ha unito le immagini. Durante lo svolgimento del progetto, sono stati presentati numerosi standard per l'Organizzazione internazionale per la normazione (ISO) riguardanti la radiografia digitale. Il sistema HEDRAD ha dimostrato di essere conforme agli standard ISO per individuazione dei difetti, qualità dell'immagine e test funzionali, con una riduzione del 60 % del tempo di esposizione in confronto alla tradizionale radiografia su pellicola.

La commercializzazione dei risultati di HEDRAD promette di assicurare il funzionamento in sicurezza di numerosi impianti coinvolti nella produzione e nel trasporto di risorse energetiche, compresi petrolio, gas e materiale fissile. Date le potenzialmente gravi conseguenze ambientali e umane dei guasti a grandi contenitori sotto pressione, gli scienziati hanno dato un grande contributo ai controlli non distruttivi.

Informazioni correlate