Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

ECHOUTCOME — Risultato in breve

Project ID: 242203
Finanziato nell'ambito di: FP7-HEALTH

Convalidare gli esiti nelle valutazioni delle tecnologie sanitarie

Le organizzazioni europee che si occupano di assistenza sanitaria hanno sviluppato strumenti per le valutazioni delle tecnologie in sanità (HTA), al fine di ottimizzare l'accesso alle più recenti innovazioni nel campo dell'assistenza sanitaria secondo il loro rapporto costo-efficacia. Tali valutazioni impiegano vari indicatori, tra cui risultati sintetici come gli anni di vita ponderati per qualità (QALY) e gli anni di vita corretti per disabilità (DALY), i quali non sono mai stati integralmente validati scientificamente.
Convalidare gli esiti nelle valutazioni delle tecnologie sanitarie
Il progetto 'European consortium in healthcare outcomes and cost-benefit research' (ECHOUTCOME), supportato dall'UE, è stato avviato per valutare le proprietà metodologiche degli esiti sanitarie e degli strumenti di analisi costi-benefici utilizzati nei sistemi sanitari per la formulazione di decisioni. Si è proceduto a valutare la validità scientifica di tali strumenti HTA e dei loro effetti sul processo decisionale nelle organizzazioni dei sistemi sanitari europei, con il fine di fornire linee guida sul loro utilizzo.

In paesi come l'Australia, il Canada e il Regno Unito, il rapporto "costo-utilità" espresso come costo/QALY è stato proposto come riferimento metodologico del rapporto "costo-efficacia" nella HTA (generando confusione tra I due diversi concetti di costo-utilità e costo-efficacia). Invece in Germania e negli Stati Uniti, è vietato adottare il rapporto costo/QALY per assumere decisioni in campo sanitario, fornendo così ulteriori elementi alla controversia internazionale sulla rilevanza, la validità scientifica e l'impatto etico di tale approccio.

Il consorzio ECHOUTCOME ha testato la validità dei presupposti teorici dell'indicatore QALY, impiegando sia la sperimentazione che la dimostrazione matematica. L'esperimento ha coinvolto 1 361 soggetti provenienti dal Belgio, dalla Francia, dall'Italia e dal Regno Unito. Le loro preferenze in relazione alla durata e alle condizioni di salute non erano correlate ai presupposti dell'indicatore QALY: si è quindi confutata la sua validità nel processo decisionale. Inoltre, è emerso da dimostrazioni matematiche che dalla stessa serie di dati possono derivare risultati divergenti. Le incoerenze di questo tipo in relazione a strumenti HTA possono determinare difetti nell'assunzione di decisioni sanitarie nei sistemi sanitari europei.

I confronti a più criteri tra sistemi sanitari in Europa hanno rivelato l'esigenza di una formazione sui concetti base della HTA per tutti I soggetti interessati, ad esempio il governo, il mondo accademico e industriale. ECHOUTCOME sconsiglia l'impiego dell'indicatore QALY nelle HTA. Per aumentare l'affidabilità delle HTA, viene anche consigliato di procedere a una chiara distinzione tra le analisi costi-benefici, costo-efficacia e costo-utilità. Tenendo conto che la maggior parte delle HTA indaga su specifiche aree di patologie, affidabili analisi costo-efficacia potrebbero esprimersi sotto forma di rapporti clinicamente significativi, ad esempio I costi per esito clinico rilevante.

Il consorzio ECHOUTCOME suggerisce di sviluppare e adottare metodologie HTA innovative che ottimizzino il processo decisionale e migliorino gli esiti per I pazienti attraverso un accesso tempestivo alle risorse dell'assistenza sanitaria.

I risultati sono stati diffusi tramite il sito web del progetto , in occasione di congressi e conferenze internazionali e attraverso mezzi di informazione europei, presentazioni e manoscritti scientifici.

Informazioni correlate