Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

EDOCAL — Risultato in breve

Project ID: 231993
Finanziato nell'ambito di: FP7-SME

Una diagnosi precoce del cancro grazie al laser

La diagnosi precoce del cancro permette di salvare vite umane, migliora la qualità della vita e riduce i costi di assistenza sanitaria. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, l'onere derivante dalle malattie oncologiche può essere ridotto in modo significativo implementando strategie basate su evidenze per la prevenzione, la diagnosi precoce e la gestione dei pazienti.
Una diagnosi precoce del cancro grazie al laser
Attualmente, la diagnosi precoce dei tumori si basa sul riconoscimento di alcuni dei segnali iniziali da parte dei pazienti stessi o su iniziative di screening mirate a gruppi di popolazione specifici. Le tecniche di imaging correnti sono ampiamente utilizzate nelle procedure diagnostiche, ma non sono in grado di fornire evidenze conclusive della malattia. Solo una biopsia e la successiva interpretazione dei risultati da parte di un patologo possono dare una diagnosi definitiva di cancro, e non sempre questo è sufficiente. Il progetto 'Early detection of cancer using photonic crystal lasers' (EDOCAL), finanziato dall'UE, si propone di creare uno strumento rivoluzionario per la diagnosi del cancro.

Le cellule dei tumori tendono a creare ulteriori vasi sanguigni per favorire la propria crescita. La molecola protoporfirina (PpIX) è generalmente presente nei vasi sanguigni e mostra una fluorescenza di colore rosso quando viene eccitata con luce blu nell'intervallo 375 - 425 nm. Queste caratteristiche permettono di individuare le cellule cancerose, osservando la fluorescenza rossa a una lunghezza d'onda corrispondente. Per aumentare l'intensità della fluorescenza rossa, è possibile somministrare il profarmaco porfirina (Pp) per via orale oppure localmente, in modo da aumentare la presenza di PpIX nel tessuto canceroso. Utilizzando un sistema laser regolabile e una combinazione di fluorescenza endogena ed esogena (prodotta dalla somministrazione di Pp), gli scienziati intendono distinguere con precisione il tessuto canceroso da quello normale.

Nei due anni del progetto, I ricercatori hanno sviluppato un sistema laser blu regolabile a scopo di ricerca e hanno registrato lo spettro di 290 siti dell'esofago di 77 pazienti, mostrando che è possibile rilevare precocemente le lesioni cancerose con una sensibilità dell'80% e una specificità dell'81 %. La dimostrazione della validità di questo approccio è stata ottenuta per la rilevazione precoce del cancro basata su una tecnologia di laser blu regolabile, a cui è seguita la prima richiesta di brevetto, mentre nuove domande per I risultati più recenti sono in fase di preparazione.

Il progetto è riuscito a creare un dispositivo che può essere utilizzato per la diagnosi di prima linea della malattia e che permetterà di ridurre il bisogno di ricorrere alla biopsia, rendendo la diagnosi più affidabile, meno dipendente dall'interpretazione umana e disponibile per un numero maggiore di persone.

Informazioni correlate