Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

TITAN — Risultato in breve

Project ID: 233690
Finanziato nell'ambito di: FP7-TRANSPORT

Arrivi e partenze puntuali degli aerei

I ritardi in aeroporto creano inconvenienti sia ai viaggiatori che al settore del trasporto aereo. Un nuovo concetto esteso di rimessa in ordine di esercizio, che contribuisce a gestire eventi in modo collaborativo dall'arrivo al gate alla successiva partenza, potrebbe risolvere in gran parte il problema.
Arrivi e partenze puntuali degli aerei
L'aumento del traffico aereo e dei viaggi non ha trovato corrispondenza con un tasso di crescita analogo nella capacità degli aeroporti e dello spazio aereo. La conseguenza principale di tale situazione è costituita da ritardi, ampiamente dovuti a eventi legati alla rimessa in ordine di esercizio, ad esempio le attività di manutenzione ordinaria e rifornimento di carburante.

Per ridurre i ritardi si potrebbe, ad esempio, migliorare la condivisione di informazioni tra i soggetti interessati in tutte le fasi del processo. Di conseguenza l'Organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea (Eurocontrol) ha sviluppato un concetto di processo decisionale collaborativo in aeroporto (A-CDM). Non si tiene tuttavia conto di importanti fattori esterni al processo di rimessa in ordine di esercizio, ad esempio gli eventi lato terra, come l'imbarco e lo sbarco di passeggeri e bagagli.

Il progetto 'Turnaround integration in trajectory and network' (TITAN), finanziato dall'UE, si è occupato di tale limite. Nell'ambito della sua valutazione, il progetto ha anche identificato le lacune nel processo stesso di rimessa in ordine di esercizio dei velivoli.

Gli scienziati hanno proceduto sulle premesse del concetto A-CDM, con l'intento di ampliare la condivisione di informazioni e l'efficienza dell'uso di informazioni. Hanno pertanto proposto mezzi per integrare il processo di rimessa in ordine di esercizio del velivolo nella business trajectory (BT) del velivolo e le reti di gestione del traffico aereo (ATM). Hanno poi preso in considerazione tutte le operazioni che si svolgono tra l'arrivo e la partenza da un gate, compreso I processi esterni alle vere e proprie procedure di rimessa in ordine di esercizio.

Attenuando le inefficienze, integrando I fattori lato terra e migliorando il flusso di informazioni, I ricercatori hanno fornito un prototipo completo a sostegno delle decisioni. La conseguente espansione della condivisione di informazioni tra compagnie aeree, addetti all'assistenza a terra e gestori aeroportuali hanno favorito prestazioni di rimessa in ordine di esercizio più prevedibili, flessibili, efficienti ed economiche. Una diffusa introduzione della tecnologia potrebbe migliorare notevolmente le esperienze di viaggio dei consumatori, determinando al tempo stesso un rilevante impatto sulla competitività delle compagnie aeree.

Informazioni correlate