Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

CreativeCH — Risultato in breve

Project ID: 289076
Finanziato nell'ambito di: FP7-SIS
Paese: Italia

Mettere in evidenza il patrimonio culturale dell’Europa

Promuovere la cooperazione e l’innovazione tra le organizzazioni della scienza e della tecnologia (S&T), patrimonio culturale e istituzioni culturali creative e sottolineare il loro contributo agli obiettivi economici, sociali e culturali dell’Europa.
Mettere in evidenza il patrimonio culturale dell’Europa
Il progetto CREATIVECH (Creative cooperation in cultural heritage) aveva lo scopo di promuovere, a livello europeo, la condivisione di conoscenze ed esperienze nel campo della R&S, del patrimonio culturale e delle istituzioni culturali creative. Lo ha fatto per mezzo di una rete aperta di apprendimento tra pari, workshop a importanti eventi europei e la creazione di un forum virtuale per studenti e professionisti.

A livello locale CREATIVECH ha esposto quattro esempi di cooperazione di S&T, patrimonio culturale e cooperazione dei settori CCI che dimostrano come questo lavoro di squadra possa aiutare a superare gli ostacoli per accedere al patrimonio culturale e comprenderlo. I problemi sono comuni al patrimonio culturale in tutto il mondo, ma vengono affrontati in modo esemplare in una realtà locale concreta. Gli esempi presentati si sono concentrati inoltre su come coinvolgere e formare gli studenti e i giovani.

I workshop erano incentrati su argomenti quali “Come coinvolgere i cittadini nella promozione del patrimonio culturale” o “Il turismo culturale industriale”. Per maggiori informazioni su questi eventi, fare riferimento al sito web di CREATIVECH.

Riguardo al patrimonio culturale come punto chiave dello sviluppo a livello locale, due esempi sono stati sviluppati nelle aree etrusche di Carmignano e della Maremma, nella Toscana meridionale. L’attenzione sulle città e sulle esperienze che fanno parte del patrimonio mondiale degli abitanti e dei visitatori locali ha rivelato come questi luoghi possono avere un effetto sul ricollegamento con la popolazione locale e fornire allo stesso tempo esperienze culturali distinte. Altri eventi sono stati incentrati sulla rivitalizzazione e la promozione di siti industriali quali attrazioni turistiche o sulle minoranze frontaliere, come nella regione divisa del Banato, dove la ricchezza del patrimonio culturale del Banato è presentata al pubblico mediante innovative applicazioni basate sul web.

Un risultato significativo del progetto è stata la creazione di un’azienda spin-off, chiamata PRISMA, che adesso lavora con le istituzioni locali per promuovere il territorio. Per esempio, PRISMA ha organizzato la presenza dei comuni della Maremma all’EXPO2015 di Milano con una mostra sui simposi etruschi.

Il lavoro di CREATIVECH permette alle città e alle regioni europee di trarre vantaggio dalle risorse del patrimonio culturale, aiutando la competitività socioeconomica attraverso la cooperazione di varie organizzazioni, centri e aziende. L’avanzamento della conoscenza in quest’area è di vitale importanza per l’espansione dell’UE e pone le basi per guidare gli altri con l’esempio.

Informazioni correlate

Keywords

Patrimonio culturale, scienza e tecnologia, istituzioni culturali creative, cooperazione creativa