Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

MAITRE — Risultato in breve

Project ID: 265873
Finanziato nell'ambito di: FP7-KBBE

Scienziati a misura di media

Gli scienziati si occupano spesso di questioni importanti legate alla salute pubblica che meriterebbero una maggiore attenzione da parte dei media. Un progetto finanziato dall'UE ha promosso la formazione degli esperti con l'obiettivo di garantire una collaborazione più proficua di queste figure con i mezzi di comunicazione di massa.
Scienziati a misura di media
I dibattiti pubblici puntano sempre più spesso i riflettori su questioni correlate alla nutrizione e alla scienza alimentare. Tale scenario vede schierarsi, da una parte, gli scienziati che dispongono ovviamente di strumenti adatti a illustrare tali concetti e, dall'altra, i media che giocano un ruolo fondamentale sul piano della divulgazione delle informazioni.

Solitamente, però, la combinazione tra la complessità degli argomenti trattati e la brevità degli spazi dedicati alle notizie genera un'eccessiva semplificazione ed errori interpretativi, che spingono talvolta gli scienziati a considerare i processi mediatici poco efficaci.

Il progetto MAITRE ("Media actions for international training of researchers") è stato concepito allo scopo di risolvere questo conflitto. L'iniziativa, durata dall'aprile del 2011 al marzo 2013, ha visto la partecipazione di 4 membri che hanno stilato essenzialmente un programma di formazione sulle abilità mediatiche rivolto agli scienziati. Il progetto ha in sostanza offerto ai ricercatori le competenze necessarie per interagire con i media su argomenti correlati alla scienza alimentare, mediante una strutturazione in quattro fasi.

In un primo momento, gli esperti si sono concentrati sulla redazione di piani di divulgazione che, nei mesi iniziali dell'iniziativa, hanno condotto allo sviluppo di materiali promozionali per attrarre i partecipanti. Tra questi, spiccava per importanza il sito web dell'iniziativa, che fungeva da strumento di divulgazione, da intermediario tra i giornalisti e i ricercatori e da archivio di materiali formativi e di letteratura sull'argomento.

I partecipanti hanno quindi identificato le migliori pratiche nel settore dei media, classificandoli come indicatori per le attività formative e definendo un quadro metodologico per la selezione delle varie iniziative insieme a uno strumento simile per la selezione degli scienziati. Sono stati inoltre identificati e integrati nei programmi dei seminari e del percorso formativo vari argomenti prioritari nel settore della scienza alimentare. Il metodo di lavoro si basava sullo sviluppo iniziale seguito dalla fase di implementazione. Nei primi 18 mesi di attività, è stato organizzato un totale di 14 seminari.

I progressi dell'iniziativa MAITRE sono stati valutati in termini di impatto sui beneficiari e di raggiungimento degli obiettivi progettuali, che sono stati sviluppati in base a due diverse modalità: da un lato, la richiesta dei feedback da parte dei ricercatori subito dopo la conclusione dei seminari e, dall'altro, il recupero delle valutazioni dai sei agli otto mesi dopo la chiusura dei lavori. Tutte queste informazioni sono state utilizzate ai fini del miglioramento della qualità dei seminari.

L'eredità del progetto consisterà nella formazione di un gruppo di ricercatori nel settore della scienza alimentare con abilità mediatiche. Gli scienziati avranno infatti a disposizione strumenti di comunicazione ottimizzati tesi alla divulgazione dei propri lavori a un pubblico sempre più vasto. Queste attività promuoveranno un maggior coinvolgimento dei cittadini sul piano della ricerca.

Informazioni correlate