Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

CAP-SCHED — Risultato in breve

Project ID: 222487
Finanziato nell'ambito di: FP7-SME

Una migliore pianificazione per le catene di fornitura

Potenti e avanzati sistemi di pianificazione promettono di ridefinire le catene di fornitura industriali al fine di migliorare l'efficienza e ridurre al minimo le perdite.
Una migliore pianificazione per le catene di fornitura
Dalla raffinazione del petrolio grezzo alla trasformazione della plastica, l'industria chimica vanta 23 000 aziende nell'UE, più del 95 % delle quali sono piccole e medie imprese (PMI). Garantire la robustezza del settore, tuttavia, richiede catene di fornitura di produzione efficienti, un trasporto senza ostacoli e una migliore pianificazione delle operazioni, al fine di ottenere risultati in modo economico (pianificazione ottimizzata del flusso). Il progetto CAP-SCHED, finanziato dall'UE, si propone di affrontare questa sfida.

Tenendo a mente che una pianificazione non efficace del flusso può portare a perdite nell'ordine dei milioni, il progetto si è proposto di ridurre drasticamente le simulazioni per approssimazioni successive con operatori umani, al fine di ottimizzare la catena di fornitura. Il progetto ha utilizzato tecniche di intelligenza artificiale insieme a metodi numerici di risoluzione dei problemi con lo scopo di assistere rapidamente gli operatori umani in circostanze operative difficili o complesse.

Allo stesso tempo, il team di progetto ha consultato rappresentanti del settore per concepire due prototipi di soluzioni di pianificazione. I ricercatori sono andati oltre lo stato dell'arte nel settore dei processi per superare le sfide di pianificazione come la gestione dei reattori multi prodotto o di flussi ciclici, divergenti e convergenti combinati.

In questo contesto, il sistema è stato progettato per gestire grandi problemi di pianificazione che non possono essere affrontati con un unico approccio tecnologico. Il sistema divide il problema in parti più piccole e combina diversi approcci tecnologici come la programmazione matematica, la simulazione o la metaeuristica per raggiungere i propri scopi.

Il primo prototipo è pensato per processi di produzione continui e semicontinui a più fasi, come la raffinazione del petrolio grezzo e i processi di trasformazione chimica, inclusa la produzione della plastica e della gomma sintetica. Il secondo prototipo è stato sviluppato per processi in lotti per diversi prodotti, diversi livelli o diverse risorse, da applicare in settori come quello agroalimentare, delle biotecnologie, dell'acciaio, tessile, del vetro, della carta e dei biocombustibili.

Con la migliore pianificazione offerta dai prototipi, le aziende diventano più agili nella gestione della catena di fornitura, migliorando i collegamenti tra la pianificazione, la programmazione, le operazioni, la logistica, gli acquisti e le vendite. CAP-SCHED promette di affrontare le opportunità di mercato perse, le difficoltà di reazione agli imprevisti, le interruzioni di servizio, il sottoutilizzo delle attrezzature e le perdite di materiale e di energia. Sarà un importante passo avanti per l'industria europea.

Informazioni correlate