Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

FCGEN — Risultato in breve

Project ID: 277844
Finanziato nell'ambito di: FP7-JTI
Paese: Slovenia

Cella a combustibile diesel genera energia pulita a bordo

I ricercatori hanno sviluppato un sistema a cella a combustibile alimentato a diesel per applicazioni nel campo dei trasporti, e sono riusciti a dimostrare la sua funzionalità in modalità autonoma di funzionamento. Il sistema testato ha effettuato dei cicli di funzionamento del tutto automatici che includevano procedure di attivazione e spegnimento, oltre a test di funzionamento a lungo termine.
Cella a combustibile diesel genera energia pulita a bordo
Efficienza elevata, basse emissioni e funzionamento silenzioso sono i principali fattori alla base dei sistemi a cella a combustibile, che possono essere utilizzati come unità di potenza ausiliaria (APU) in applicazioni mobili quali camion, camper o yacht. Tuttavia, le membrane a scambio protonico (PEM) funzionano in modo più efficiente con l’idrogeno piuttosto che con i diffusi combustibili idrocarburi come ad esempio il diesel che troviamo nelle stazioni di servizio.

Nell’ambito di FCGEN (Fuel cell based power generation), i ricercatori sono riusciti a sviluppare un sistema di bordo a cella a combustibile alimentato a diesel che fornisce energia elettrica efficiente nei camion. Il reforming a bordo del combustibile elimina la necessità di un’infrastruttura per l’idrogeno poiché la APU usa lo stesso combustibile del motore principale.

Il sistema della APU, basato sulla tecnologia della cella a combustibile PEM, è formato dalla cella a combustibile, dal reformer autotermico, dai componenti della parte restante dell’impianto necessari per gestione di calore, aria e acqua, oltre al modulo di condizionamento della potenza e all’unità di controllo elettronico (ECU). Le tecnologie catalitiche vengono impiegate per il riscaldamento del sistema all’avvio, il reforming e la purificazione del carburante, nonché nell’ambito della combustione all’anodo del gas di scarico.

L’estrazione dell’idrogeno dal combustibile diesel avviene mediante reforming autotermico, una reazione catalitica in cui il combustibile diesel viene scomposto in idrogeno, vapore, biossido di carbonio e monossido di carbonio. Il monossido di carbonio viene quindi trasformato in biossido di carbonio e acqua. L’acqua viene recuperata dal sistema, rendendolo quindi auto sostenibile. Il biossido di carbonio viene rilasciato nell’ambiente, tuttavia il consumo di combustibile è inferiore di circa lʼ80 % rispetto a quello di un motore a combustione interna che gira al minimo e anche la quantità di anidride carbonica prodotta è ridotta dell’80 %.

Il sistema era stato inizialmente progettato per l’utilizzo in applicazioni in camion o camper e yacht. Esso genera fino a 3 kW di potenza elettrica, ma può essere facilmente modificato per potenze superiori. Sugli aeroplani, ad esempio, esso può alimentare i sistemi di condizionamento dell’aria e i frigoriferi. Oltre ad abbassare le emissioni di carbonio, il sistema produce anche poco rumore, una caratteristica molto apprezzata nelle applicazioni mobili.

Informazioni correlate

Argomenti

Transport

Keywords

Diesel, cella a combustibile, camion, idrogeno, FCGEN, reforming combustibile, condizionamento potenza, controllo