Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

FLEXA — Risultato in breve

Project ID: 213734
Finanziato nell'ambito di: FP7-TRANSPORT

Una produzione di aeroplani flessibile e automatizzata

Il settore aerospaziale produce un quantitativo relativamente ridotto di componenti rispetto all'industria automobilistica, con cicli di vita piuttosto lunghi. La creazione di unità produttive flessibili e automatizzate dovrebbe registrare un enorme impatto sulla competitività del settore.
Una produzione di aeroplani flessibile e automatizzata
L'UE sta esercitando una forte pressione finalizzata alla riduzione dei costi produttivi e al contestuale aumento della qualità e delle prestazioni, allo scopo di soddisfare i requisiti in termini di certificazione e di salvaguardare, nel contempo, la competitività nel panorama mondiale. Il raggiungimento di questi traguardi rappresenta una sfida particolarmente complessa per il settore aerospaziale, nell'ambito del quale i prodotti presentano tipicamente bassi volumi e lunghe durate di servizio. Da qui, la necessità di creare unità produttive flessibili in grado di adattarsi ai vari componenti.

Nell'industria automobilistica, la tecnologia dell'automazione ha raggiunto un livello piuttosto avanzato. Alcuni scienziati finanziati dall'UE hanno tentato di estendere tale concetto al settore aeronautico nell'ambito del progetto FLEXA ("Advanced flexible automation cell"), dedicandosi all'ideazione di una produzione virtuale a sostegno della creazione e del funzionamento di celle di automazione flessibili, in grado di generare una catena di processo generica e sicura. Appositi sistemi di garanzia di qualità assicurano la conformità dei dispositivi alle normative aerospaziali, mentre un flusso di dati basato sul web offre un ambiente di lavoro virtuale e distribuito incentrato su un flusso di dati integrato da e verso la cella. La convalida delle idee ai fini dell'implementazione è stata affidata a due celle dimostrative, ovvero, da un lato, un sistema incentrato sulle operazioni di molatura, di sbavatura e di misurazione e, dall'altro, un sistema per la saldatura e le prove non distruttive.

La piattaforma di produzione virtuale supporta la modellizzazione off-line di una cella di automazione generica, nonché la generazione automatica di programmi di controllo delle celle mediante un controllore logico programmabile. Lo strumento contiene inoltre il codice per la dipendenza delle tolleranze geometriche nell'ambito della garanzia di qualità. Partendo dal riconoscimento dell'importanza delle interazioni uomo-macchina sul piano della produzione, l'iniziativa FLEXA ha elaborato strategie e creato strumenti per il riavvio di un processo produttivo (mediante l'utilizzo della realtà aumentata). Ciascun operatore è dotato di un monitor touch screen e di una webcam. I metodi concepiti sostengono la valutazione, la determinazione tempestiva e il processo decisionale in caso di guasti, garantendo in tal modo una riduzione dei tempi e degli scarti.

La piattaforma di produzione virtuale e le celle di automazione flessibili create nell'ambito dell'iniziativa FLEXA per la produzione dei componenti del settore aerospaziale determineranno un aumento dei livelli produttivi con le stesse attrezzature di processo riducendo nel contempo gli sprechi. Questa tecnologia, che promette un contenimento dei costi di sviluppo degli aeroplani e dei tempi di commercializzazione pari al 50 %, darà un forte incentivo alla competitività del settore manifatturiero dell'UE.

Informazioni correlate