Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

FP7

AQUASZERO — Risultato in breve

Project ID: 232241
Finanziato nell'ambito di: FP7-SME

L'eliminazione dell'arsenico dall'acqua potabile

La presenza di elevati livelli di arsenico (As) nelle riserve di acqua potabile causa vari problemi di salute, tra cui il cancro ed anche implicazioni cardiovascolari/neurologiche. Una direttiva dell'UE ha pertanto stabilito che il nuovo livello massimo di contaminanti (MCL) sia pari a 10 µgAs/L.
L'eliminazione dell'arsenico dall'acqua potabile
Il progetto AQUASZERO , finanziato dall'UE, sta lavorando allo sviluppo di materiali adsorbenti a basso costo da utilizzare nei sistemi di trattamento delle acque, per eliminare in modo efficiente l'As e rispettare i requisiti di legge.

Nel primo anno del progetto, le attività si sono incentrate sullo sviluppo di materiali adsorbenti a base di ferro (Fe), per ottimizzare l'eliminazione dell'As. I partner del progetto, provenienti da Grecia, Inghilterra, Spagna e Romania, hanno predisposto una mappa della concentrazione di As europea, che riporta i livelli di As nelle falde acquifere. È stata formulata una procedura di test di lisciviazione da utilizzare nel progetto, dopo aver esaminato il comportamento di lisciviazione degli adsorbenti dell'As attualmente adottati. È stata poi eseguita una completa analisi dei costi, che ha confermato la fattibilità economica del prodotto proposto da AQUASZERO.

La produzione su scala di laboratorio di singoli ossidrossidi di Fe e di ossidrossidi binari di ferro-manganese (Mn) è riuscita correttamente, dopo la valutazione e l'ottimizzazione di parametri come il rapporto Fe/Mn, pH e reagenti. In base ai risultati e alla caratterizzazione delle proprietà fisico-chimiche dell'adsorbente finale, sono state decise la progettazione e la configurazione del reattore per studi pilota. Sono state selezionate tecniche idonee per la gestione e il trattamento dei fanghi in relazione agli adsorbenti solidi; dopo ampia valutazione, si è proceduto ad ottimizzarle.

Nel secondo anno del progetto, è stata realizzata la produzione su scala pilota dei due materiali adsorbenti selezionati, ovvero AquAsZero–Fe e AquAsZero–Fe/Mn. Sono stati compiuti test dell'adsorbimento rapido di colonna su scala ridotta con As (V) e As (III) in concentrazioni di 500 µg/L, per confrontare le prestazioni di adsorbenti in commercio rispetto agli adsorbenti AQUASZERO. Entrambi gli adsorbenti hanno dimostrato capacità che superavano di oltre 30 % l'adsorbimento di arseniato (intorno a 11,5 µg/mg) degli adsorbenti in commercio. Gli adsorbenti AQUASZERO sono inoltre conformi ai requisiti di legge in termini di limiti di arsenico di lisciviazione e assenza di tossicità per lo smaltimento in discarica. L'adsorbente AquAsZero–Fe/Mn risulta il più efficiente nell'eliminazione di AS (III) e As (V), mentre l'AquAsZero–Fe è più efficace in termini di costi per l'acqua che contiene principalmente As (V).

Le conclusioni del progetto sono risultate molto positive e nel 2011 hanno ottenuto premi nazionali per l'innovazione in Grecia. Sono state anche presentate alcune domande di brevetto. Il lavoro futuro riguarderà essenzialmente la diffusione dei risultati e la formulazione di strategie volte a favorire la commercializzazione di adsorbenti AQUASZERO e le tecnologie correlate. In tal modo si dovrebbe potenziare la competitività delle aziende partecipanti e mettere in grado i produttori di sistemi per il trattamento delle acque di rispettare in modo economico il nuovo MCL.

Informazioni correlate