Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Direttiva relativa al collocamento sul mercato di prodotti biocidici

La Direttiva (98/8/CE) recentemente adottata dal Parlamento e dal Consiglio relativa all'autorizzazione del collocamento di prodotti biocidici sul mercato è stato ora pubblicata sulla Gazzetta ufficiale.

I biocidi, precedentemente conosciuti come pesticidi non agricoli sono r...
La Direttiva (98/8/CE) recentemente adottata dal Parlamento e dal Consiglio relativa all'autorizzazione del collocamento di prodotti biocidici sul mercato è stato ora pubblicata sulla Gazzetta ufficiale.

I biocidi, precedentemente conosciuti come pesticidi non agricoli sono ritenuti necessari per il controllo di organismi nocivi alla salute dell'uomo o degli animali e per il controllo di organismi che causano danni a prodotti naturali o fabbricati. Tuttavia, è riconosciuto che gli stessi prodotti biocidici possono porre rischi agli esseri umani, agli animali e all'ambiente in svariati modi, a causa delle proprietà intrinseche e delle modalità di uso associate.

La direttiva quindi prevede un quadro di norme in materia di accesso al mercato di prodotti biocidici. Questo comporta la realizzazione di un sistema di rilascio di autorizzazioni per la circolazione laddove occorre tenere conto di alcune condizioni:

- se le sostanze attive sono presenti nell'elenco della direttiva per l'utilizzazione in prodotti biocidici;
- se il prodotto biocidico è sufficientemente efficace e ne sono stati considerati uso e smaltimento;
- se, alla luce delle attuali conoscenze scientifiche e tecniche, si è stabilito che non sussistono effetti inaccettabili sugli organismi destinatari;
- se non ha effetti inaccettabili diretti o indiretti sulla salute dell'uomo e degli animali, oppure sull'ambiente;
- il prodotto è etichettato e classificato secondo quanto previsto dalla direttiva 88/379/CEE in materia di imballo e etichettatura di sostanze pericolose.

La sola deroga concessa alle disposizioni in materia di autorizzazione prevista dalla direttiva è nelle circostanze in cui una misura appaia necessaria a causa di pericoli imprevisti che non possono essere contenuti ricorrendo ad altri mezzi.

La direttiva prevede anche il reciproco riconoscimento di autorizzazioni all'interno della Comunità e l'istituzione a livello comunitario di un elenco delle sostanze che possono essere impiegate in prodotti biocidici. E' altresì prevista l'istituzione di una comitato permanente sui prodotti biocidici che assista la Commissione nelle procedure di autorizzazione. Il comitato sarà composto dai rappresentanti degli Stati membri e presieduto da un rappresentante della Commissione.

Informazioni correlate