Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La ricerca finanziata dall'Unione europea nella vetrina dell'EXPO '98

Uno dei principali padiglioni a EXPO'98, l'ultima esposizione universale del XX secolo, che si tiene a Lisbona (Portogallo) dal 22 maggio al 30 settembre 1998, mette in mostra le attività comunitarie sia in Europa che altrove. Il tema centrale dell'EXPO '98 è "Gli oceani: un p...
Uno dei principali padiglioni a EXPO'98, l'ultima esposizione universale del XX secolo, che si tiene a Lisbona (Portogallo) dal 22 maggio al 30 settembre 1998, mette in mostra le attività comunitarie sia in Europa che altrove. Il tema centrale dell'EXPO '98 è "Gli oceani: un patrimonio per il futuro" e una buona parte del padiglione UE dimostra in che modo i progetti di ricerca finanziati dall'UE contribuiscono, e contribuiranno, alla salvaguardia della vita e degli ambienti marini.

Il padiglione UE è stato inaugurato il 22 maggio da Jacques Santer, Presidente della Commissione europea. Entrando nel padiglione, i visitatori vedranno prima di tutto informazioni generali sulle attività delle istituzioni e delle agenzie UE, nonché descrizioni delle più importanti politiche e iniziative comunitarie, per esempio sull'euro, lo sviluppo regionale e l'ambiente. Scendendo al primo piano, i visitatori potranno vedere con maggiore dovizia di particolari in che modo l'Unione europea stia rispondendo ai cambiamenti nell'industria marittima e alle sfide affrontate dagli ambienti marini e costieri.

Le informazioni esposte in questa parte del padiglione prendono in considerazione, per esempio, l'importanza dello sviluppo e della sostenibilità dell'industria marittima europea, le conseguenze delle nuove tecnologie sulla costruzione navale e sulle comunicazioni e la sicurezza in mare. Vengono esplorate la sostenibilità delle zone di pesca e le nuove tecnologie energetiche rispettose dell'ambiente, nonché affrontati temi quali la formazione e l'occupazione nel settore marino. Sono esposti esempi di progetti di ricerca finanziati dall'UE che hanno affrontato, o affrontano attualmente, i vari problemi connessi con tutti questi settori. Particolarmente in evidenza, nel padiglione, le nuove modalità per le previsioni meteorologiche, per utilizzare l'energia degli oceani, prevenire l'erosione dei litorali, ridurre l'inquinamento nelle acque costiere ed esplorare le profondità degli oceani.

Oltre all'esposizione permanente, il padiglione ospiterà numerosi avvenimenti, per esempio un concerto dell'Orchestra giovanile dell'Unione europea il 2 settembre. Nel padiglione vi è una sala apposita dove si terranno relazioni e conferenze, in particolare relative ad argomenti scientifici.

Informazioni correlate