Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Proposte di nuovi programmi UE nel settore dell'educazione, della formazione e della gioventù a partire dal 2000

La Commissione europea ha adottato le proposte di attuazione di una nuova generazione di programmi nel settore dell'educazione (SOCRATE), della formazione (LEONARDO DA VINCI) e della gioventù. Questi nuovi programmi avrebbero inizio il 1 gennaio 2000 e terminerebbero il 31 dic...
La Commissione europea ha adottato le proposte di attuazione di una nuova generazione di programmi nel settore dell'educazione (SOCRATE), della formazione (LEONARDO DA VINCI) e della gioventù. Questi nuovi programmi avrebbero inizio il 1 gennaio 2000 e terminerebbero il 31 dicembre 2004.

Per l'attuazione di questi programmi la Commissione propone un budget totale di 3.000 MECU, dei quali 1.400 MECU sarebbero destinati alla seconda fase del programma SOCRATE, 1.000 MECU alla seconda fase del programma LEONARDO DA VINCI, e 600 MECU all'attuazione del Piano d'azione comunitaria "Gioventù". Ciò rappresenta un aumento generale del 60%, rispetto alle allocazioni budgetarie per i programmi in corso.

La proposta comporterebbe una genuina ristrutturazione degli attuali programmi ed è caratterizzata dalla concentrazione degli interventi comunitari su un numero limitato di obiettivi, come pure da procedure operative semplificate. In linea con la comunicazione "Verso un'Europa della conoscenza" e con le raccomandazioni contenute in Agenda 2000, il punto focale della proposta è la necessità di garantire opportunità durature a tutti i cittadini europei. Le proposte mirano ad integrare tre obiettivi principali:

- la promozione dell'occupazione, seguendo le decisioni del Consiglio europeo di Lussemburgo, mediante lo sviluppo di competenze e abilità;
- l'aumento del potenziale di conoscenza, per creare le condizioni sociali e tecniche per la futura concorrenzialità europea;
- l'accesso garantito per i cittadini ad un determinato numero di valori, che aumenterebbero il loro senso di appartenenza ad un'area sociale e culturale comune.

Informazioni correlate