Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Presentazione del programma di "Innovazione e partecipazione delle PMI - la chiave per sfruttare al meglio il Quinto programma quadro

Stimolare, diffondere e sfruttare i risultati della ricerca, in particolare a vantaggio delle piccole e medie imprese, costituisce lo scopo del prossimo programma comunitario di "Innovazione e partecipazione delle PMI". Si tratta di uno dei programmi specifici di attuazione de...
Stimolare, diffondere e sfruttare i risultati della ricerca, in particolare a vantaggio delle piccole e medie imprese, costituisce lo scopo del prossimo programma comunitario di "Innovazione e partecipazione delle PMI". Si tratta di uno dei programmi specifici di attuazione del nuovo Quinto programma quadro, il cui lancio è previsto per l'inizio del 1999. Entriamo nel merito delle attività che il programma intende incentivare, sulla base della proposta formale della Commissione [COM(1998) 305], adottata il 13 maggio 1998.


Gli obiettivi strategici....

Il dibattito avviato in Europa dal Libro verde 1995 della Commissione sull'innovazione ha messo in rilievo l'importanza dell'innovazione per sviluppare la competitività industriale, garantire uno sviluppo economico e sociale sostenibile e creare occupazione. La ricerca è comunque un elemento chiave, ma l'innovazione dipende da un ventaglio molto più ampio di influenze interconnesse. La Commissione intende assicurare che il nuovo programma quadro punti all'innovazione più dei suoi predecessori e diventi in tal modo un elemento essenziale dell'attuazione del primo piano d'azione nel campo dell'innovazione.

Esistono in Europa milioni di PMI, vettrici essenziali dell'innovazione in grado di servirsi delle tecnologie emergenti, di stimolare la crescita e creare occupazione. Le loro dimensioni esigono iniziative speciali volte a favorirne la partecipazione alla ricerca europea, tali da ampliare i loro orizzonti, sia nel senso di una partecipazione alle attività di ricerca, sia di uso delle nuove tecnologie.

Promuovere l'innovazione ed incentivare la partecipazione delle PMI alla ricerca europea sono attività strettamente legate tra loro ed il nuovo programma cercherà di ottimizzare gli sforzi in entrambe le direzioni. La sua azione consisterà sia nel coordinare le attività svolte nel quadro di altri programmi specifici del Quinto programma quadro, sia nel completarle avviando iniziative distinte. L'obiettivo generale delle iniziative è di migliorare l'impatto sociale ed economico della ricerca, facendo in modo che i risultati siano meglio diffusi e sfruttati e favorendo il trasferimento e la diffusione delle tecnologie.


Coordinamento - ottenere di più dal programma quadro....

Ciascun programma tematico disporrà di una "unità di innovazione" incaricata di favorire lo sfruttamento dei risultati del programma stesso tramite iniziative e tecniche adeguate al settore. Le unità saranno responsabili della maggior parte delle attività ed il programma Innovazione e PMI sosterranno e coordineranno le proprie attività, procedendo ad esempio alla sorveglianza del trasferimento tecnologico, incoraggiando gli investitori a sostenere le nuove tecnologie e sviluppando nell'Europa intera reti di appoggio fisiche ed elettroniche.

Il programma coordinerà inoltre i progetti volti a spingere le PMI a partecipare a programmi tematici, in particolare offrendo un punto di ingresso one-stop. Il programma CRAFT di ricerca in cooperazione consente la riunione di diverse PMI al fine di risolvere problemi tecnologici comuni - da soli o con l'aiuto di terzi. Altre iniziative, quali i "premi all'esplorazione", possono aiutare le PMI fornendo il lavoro di preparazione necessario per partecipare a progetti cooperativi, permettendo un accesso più facile agli aiuti dei programmi tematici.


Attività del programma Innovazione e PMI....

Dopo aver considerato la funzione di coordinamento nell'ambito del Quinto programma quadro, passiamo ora all'esame delle varie attività che saranno incentivate dal programma Innovazione e PMI a complemento dei programmi tematici. Alcune sono specificamente finalizzate alla promozione dell'innovazione, altre mirano a favorire la partecipazione delle PMI alla ricerca europea, altre ancora intendono raggiungere entrambi gli obiettivi.


- Promozione dell'innovazione

Tali attività contribuiranno a promuovere in Europa un ambiente favorevole all'innovazione e ad istituire un quadro che consenta ad un numero massimo di operatori economici di avvantaggiarsi dell'innovazione:

. Miglior uso dei risultati della ricerca comunitaria

Con l'obiettivo di sfruttare meglio i risultati della ricerca, queste attività individueranno e progetteranno i meccanismi volti a favorire la protezione della proprietà intellettuale, lo sfruttamento dei risultati ed il loro trasferimento; al fine di sfruttare i risultati svilupperanno inoltre l'accesso ai finanziamenti privati. Nei programmi tematici sarà incoraggiato il ricorso a tali meccanismi, tramite la promozione e lo scambio di informazioni e di pratiche migliori.

. Nuovi criteri per il trasferimento tecnologico

Per contribuire a sviluppare in Europa una "cultura dell'innovazione quest'iniziativa intende incentivare gli esperimenti di trasferimento tecnologico su scala internazionale. Saranno in tal modo sviluppati, convalidati ed attuati metodi di promozione dell'assorbimento di nuove tecnologie, nonché la diffusione e l'uso dei risultati (inclusi quelli di fonti diverse dal programma quadro) al di là delle frontiere nazionali.

. Studi e buone pratiche.

Per migliorare le prestazioni innovative dell'Europa l'UE individuerà, analizzerà e promuoverà le buone pratiche nel settore dell'innovazione. Una "carta delle tendenze dell'innovazione" indicherà gli sviluppo delle politiche in Europa, mentre il programma prevederà progetti per la promozione delle pratiche migliori e metterà punto una base di conoscenze in materia di politiche di innovazione, segnatamente sotto il profilo del finanziamento, della creazione e dello sviluppo di aziende e della protezione e del trasferimento di nuove tecnologie.


- Incentivazione della partecipazione delle PMI

. Un punto d'ingresso one-stop

Questo faciliterà la partecipazione delle PMI ai programmi tematici, offrendo possibilità supplementari di accesso attraverso un unico punto di ingresso comune a tutti i programmi, con l'aiuto delle reti di supporto esistenti negli Stati membri. La struttura promuoverà i programmi presso le PMI, sensibilizzandole sull'importanza e sull'impatto che hanno ed offrendo informazioni e consulenza per la preparazione delle proposte. Inoltre consentirà alle PMI di far conoscere le loro esigenze. Per le PMI la partecipazione risulterà più facile, in particolare grazie ad inviti aperti permanenti a presentare iniziative specifiche a favore delle PMI, quali programmi di ricerca in cooperazione e premi all'esplorazione.

. Strumenti comuni di aiuto ed assistenza

Le PMI potranno partecipare più facilmente grazie a condizioni più semplici ed armoniche, in particolare grazie ai mezzi elettronici. Quest'iniziativa intende sviluppare strumenti comuni di gestione dell'informazione e contrattuali, nonché per l'assistenza e la formazione, come, ad esempio, workshop sul coordinamento e la gestione dei progetti. A sostegno di questi saranno previsti pacchetti di informazioni elettroniche, la presentazione elettronica delle proposte, nonché una linea di assistenza dedicata ed un sistema Intranet per le PMI partecipanti.

. Comprensione economica

Quest'iniziativa aiuterà le PMI ad individuare le loro esigenze e ad anticipare le tendenze tecnologiche, indirizzandole verso gli strumenti UE più adatti. Si servirà delle fonti disponibili per individuare ed analizzare le informazioni relative alle tendenze del mercato ed allo stato dell'arte e renderle disponibili per le PMI tramite le reti ed i servizi esistenti.


- Attività comuni Innovazione/PMI

. Rete europea per la promozione della ricerca e dell'innovazione

Saranno razionalizzate le varie reti che offrono informazione ed assistenza alle attività comunitarie di ricerca e sviluppo, in particolare i Centri di collegamento innovazione (CCI) ed i punti di contatto CRAFT per le PMI, e ne sarà sviluppato il coordinamento. Le iniziative saranno finalizzate alla promozione del trasferimento tecnologico, all'istituzione di collaborazioni transnazionali e di attività cooperative tra le imprese e forniranno inoltre assistenza alle aziende che partecipano alla ricerca UE.

. Servizi di informazione elettronici ed altri strumenti di diffusione

Attraverso i servizi elettronici saranno raggruppate in maniera più efficiente tutte le informazioni necessarie per promuovere più efficacemente le attività di ricerca e d'innovazione. CORDIS sarà consolidata e sviluppata, in modo da fornire un accesso ancora più facile, adeguando il contenuto alle necessità delle PMI e sviluppando nuovi strumenti di aiuto per gli utenti. ERGO (European Research Gateway On-line - accesso on line alla ricerca europea) sarà sviluppato a partire dal pilota attuale in modo da creare un collegamento tra CORDIS e le fonti d'informazione nazionali scientifiche e tecniche.

. Proprietà intellettuale

Quest'iniziativa intende incentivare il ricorso ai sistemi di tutela della conoscenza, sia per tutelare le nuove tecnologie delle aziende, sia per raccogliere informazioni relative a nuove tecnologie che offrano un'utilità potenziale per le aziende, facilitando l'accesso all'informazione in materia di proprietà intellettuale. Sarà istituito un servizio d'assistenza incaricato di fornire informazioni ai partecipanti alla ricerca comunitaria ed un nuovo sistema di informazione sui brevetti sarà integrato da attività pilota quali il servizio Quick Scan, che valuta il carattere innovativo di nuove proposte di progetti.

. Accesso al finanziamento privato dell'innovazione.

Scopo di quest'iniziativa è di offrire informazioni e consulenza in materia di possibilità di finanziamento nel settore privato alle PMI, segnatamente quelle che partecipano alla ricerca comunitari. Inoltre intende favorire la cooperazione fra i finanziatori, i ricercatori e gli industriali. Un servizio di informazione ed assistenza sarà integrato da attività di sensibilizzazione e volte ad istituire legami tra gli investitori ed i ricercatori. Sarà anche incentivata la creazione di reti transnazionali e lo scambio di esperienze su criteri nuovi di finanziamento della tecnologia.

. Meccanismi volti a favorire la creazione e lo sviluppo di imprese innovative

Il fuoco di quest'iniziativa è costituito dai nuovi criteri di sostegno per la costituzione e lo sviluppo di imprese innovative e l'incentivazione degli investimenti privati in dette imprese. Nelle attività incentivate rientrano studi sugli ostacoli che si frappongono al finanziamento privato dell'innovazione ed iniziative volte ad incoraggiarlo, azioni volte ad orientare il capitale di rischio verso progetti innovativi ad alta tecnologia, sulla base, ad esempio, del progetto pilota I-TEC, nonché assistenza ai dirigenti per consentire loro di farsi un'esperienza nella gestione di progetti tecnologici.


Il decollo del programma....

Le proposte di programmi specifici della Commissione integrano la struttura del Quinto programma quadro, che incontra ora un ampio consenso in seno al Parlamento ed al Consiglio, a differenza del bilancio. Formalmente però non è probabile che l'approvazione avvenga prima della fine del 1998. Contemporaneamente, il Parlamento ed il Consiglio avvieranno discussioni sui programmi specifici, affinché siano approvati al più presto dopo l'adozione del programma quadro. Il primo invito alla presentazione di proposte sarebbe quindi lanciato poco dopo, sulla base dei programmi di lavoro che sono attualmente in fase di preparazione, nei quali sono dettagliate le attività incentivate da ciascun programma.

Informazioni correlate