Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Valutazione del potenziale di esportazione dell'Unione europea nel settore delle tecnologie energetiche

La Commissione europea, DG XVII, ha pubblicato un invito a presentare proposte per la realizzazione di uno studio di valutazione del potenziale all'esportazione dell'Unione europea nel settore delle tecnologie energetiche.

Tale studio si inserisce nel quadro dei negoziati di Kyoto relativi al cambiamento climatico, che sono concretizzati da impegni volti a ridurre le emissioni dei gas a effetto serra. Ciò richiede delle risposte in grado di essere vantaggiosamente apportate all'esportazione e/o al trasferimento di tecnologie avanzate di origine europea, a destinazione di numerose regioni del globo nelle quali si rende possibile.

Gli incarichi che il contraente sarà tenuto a svolgere si concretizzano nelle seguenti tappe:

- realizzazione di un'analisi biografica critica preliminare con fornitura di un elenco, il più esaustivo possibile, degli studi noti e disponibili giudicati pertinenti;
- caratterizzazione, regione per regione, della richiesta di elettricità. Il lavoro si concentrerà essenzialmente sulle regioni che presentano un potenziale di rilievo quali Cina, India e America Latina;
- analisi degli accordi internazionali e delle regole connesse, relative al commercio delle tecnologie;
- identificazione delle opzioni di esportazione possibili e preferenziali, per regione e per tecnologia (ciò si limiterà alle regioni del globo più promettenti).

Lo studio sarà oggetto di un contratto della durata di un anno.