Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Azione di ricerca mirata sulle tecnologie costruttive rispettose dell'ambiente

I coordinatori dell'Azione di ricerca mirata (TRA) dell'UE sulle tecnologie costruttive rispettose dell'ambiente hanno reso note le informazioni relative al primo anno di attività. L'azione, che ha assunto la forma di una rete, è sovvenzionata nell'ambito del programma specifi...
I coordinatori dell'Azione di ricerca mirata (TRA) dell'UE sulle tecnologie costruttive rispettose dell'ambiente hanno reso note le informazioni relative al primo anno di attività. L'azione, che ha assunto la forma di una rete, è sovvenzionata nell'ambito del programma specifico di RST dell'UE nel settore delle tecnologie industriali e dei materiali (BRITE-EURAM). Riunisce 75 progetti UE di RST relativi al settore delle costruzioni patrocinati nel quadro dei programmi di ricerca BRITE-EURAM, CRAFT, SMT, Ambiente e clima e Acciaio.

L'obiettivo della rete è quello di mettere a disposizione una tribuna europea per lo scambio di informazioni sulle attività correlate alla ricerca nel settore dell'industria delle costruzioni, concentrandosi in modo particolare sulle attività rispettose dell'ambiente, per facilitare lo scambio della buona prassi operativa in Europa.

Per il primo anno di attività, i progetti che partecipano alla rete sono stati raggruppati in nove "cluster", ciascuno facente capo ad un coordinatore responsabile del suo funzionamento. Si sono tenuti degli incontri annuali dei cluster per promuovere il regolare ed efficiente funzionamento dell'intera rete.

Nel corso del 1997 i principali appuntamenti sono stati:

- il workshop annuale TRA, tenutosi a Tolosa, Francia, il 30 e 31 ottobre 1997, che ha visto la presenza di 110 partecipanti, ai quali i rappresentanti della Commissione hanno presentato l'imminente Quinto programma quadro di RST e le sue Azioni chiave relative alle priorità di RST per l'industria delle costruzioni;
- la Tavola rotonda strategica del 12 marzo 1998 per discutere le tematiche relative alla costruzione sostenibile;
- il lancio del sito Web TRA e la pubblicazione di notiziari, relazioni annuali e descrizioni generali della situazione del mercato.

Dopo il suo primo anno di attività, la rete TRA è stata leggermente ristrutturata, i progetti completati sono stati ritirati per lasciar spazio al lancio di nuovi progetti. Circa 20 progetti lasceranno la rete, per dare l'opportunità a nuovi progetti di parteciparvi, e ne sono stati identificati 60 come possibili membri. Verranno invitati a partecipare anche progetti di altri programmi di RST dell'UE quali Trasporti, TMR ed ESPRIT.

La rete inizia il suo secondo anno di attività con la partecipazione potenziale di 114 progetti relativi al settore delle costruzioni, che verranno suddivisi in dieci cluster:

- Prove e assicurazione della qualità per la costruzione;
- Processo e gestione della costruzione;
- Isolamento sismico e anti-vibrazioni;
- Migliori prestazioni del calcestruzzo utilizzato nelle strutture;
- Proprietà del legno e tecnologie di costruzione;
- Nuove tecnologie dell'ingegneria geotecnica;
- Tecnologie rispettose dell'ambiente per i materiali da costruzione e i componenti;
- Ricerca sull'acciaio;
- Infrastruttura stradale;
- Riciclaggio nella costruzione.

Informazioni correlate