Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Rafforzare le relazioni commerciali con gli Stati Uniti

La Commissione europea ha approvato un progetto di piano d'azione volto a rafforzare le relazioni commerciali con gli Stati Uniti, sulla base dell'accordo raggiunto nel maggio 1998 in occasione dell'ultimo vertice Unione europea-Stati Uniti, che ha varato il partenariato econo...
La Commissione europea ha approvato un progetto di piano d'azione volto a rafforzare le relazioni commerciali con gli Stati Uniti, sulla base dell'accordo raggiunto nel maggio 1998 in occasione dell'ultimo vertice Unione europea-Stati Uniti, che ha varato il partenariato economico transatlantico (TEP). Il progetto propone di intensificare la cooperazione sulle questioni legate al commercio multilaterale e sulle azioni bilaterali, per affrontare le barriere reali che ancora ostacolano gli scambi transatlantici. Propone di negoziare a tal fine accordi nei settori dei beni, dei servizi, dei pubblici appalti e della proprietà intellettuale.

Si ritiene che, affrontando tali barriere correttamente, possano aprirsi per le imprese ed i consumatori europei possibilità economiche nuove e sostanziali. La seconda parte della proposta riguarda il proseguimento della liberalizzazione multilaterale, che l'Unione europea e gli Stati Uniti dovrebbero stimolare unendo le loro forze sulle questioni commerciali internazionali, segnatamente al fine di preparare nuove trattative multilaterali in seno all'Organizzazione mondiale del commercio (OMC). La novità della proposta consiste nella determinazione espressa dalla Commissione di integrare nel processo gli aspetti relativi al lavoro, alle imprese ed alla tutela dell'ambiente e dei consumatori.

Il TEP propone diversi progetti bilaterali innovativi, finalizzati ad una cooperazione più stretta tra organismi di regolamentazione, segnatamente tramite un riconoscimento reciproco più efficiente. Prevede inoltre un calendario di liberalizzazione in aree quali i mercati governativi e la proprietà intellettuale, nonché misure relative alla salute del consumatore e delle piante, alla biotecnologia ed all'ambiente. E' inoltre configurato un sistema di allarme precoce volto a ridurre al minimo le divergenze in materia di sicurezza alimentare e di varietà vegetali geneticamente modificate.

La proposta sarà ora presentata al Consiglio e discussa con gli Stati Uniti. Si spera di poter giungere ad un accordo su un programma comune in occasione del prossimo vertice Unione europea-Stati Uniti, che si terrà a Washington in dicembre.

Informazioni correlate

Paesi

  • Sao Tomé e Principe, Stati Uniti

Argomenti

Politiche