Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Dettagli del programma tematico sulla società dell'informazione nell'ambito del Quinto programma quadro

Al convegno IST 98, tenutosi la scorsa settimana a Vienna, è stata presentata una panoramica particolareggiata del nuovo programma sulle tecnologie della società dell'informazione nell'ambito del Quinto programma quadro. Il direttore di programma George Metakides ha illustrato...
Al convegno IST 98, tenutosi la scorsa settimana a Vienna, è stata presentata una panoramica particolareggiata del nuovo programma sulle tecnologie della società dell'informazione nell'ambito del Quinto programma quadro. Il direttore di programma George Metakides ha illustrato i dettagli previsti in fatto di contenuto delle quattro iniziative chiave e di altre azioni previste.

In attesa che il Consiglio ed il Parlamento approvino il Quinto programma quadro entro questo mese, il programma TSI prevede uno stanziamento complessivo di 3,6 miliardi di ECU. Tre delle quattro iniziative chiave riceveranno ciascuna 612 milioni di ECU (sistemi e servizi ai cittadini, strumenti e contenuti multimediali, nuovi metodi di lavoro e commercio elettronico), mentre 1296 milioni di ECU saranno attribuiti all'iniziativa chiave in materia di infrastruttura e tecnologie essenziali. 360 milioni di ECU sono destinati alle tecnologie future ed emergenti e 108 milioni di ECU alla realizzazione di reti nel quadro della ricerca.

Il programma TSI comprenderà diversi tipi di attività. Potranno esservi progetti di RST in compartecipazione finanziaria, di dimostrazione o una combinazione di questi, per i quali i contraenti potranno richiedere dal 35% al 50% dei costi ammissibili. Le iniziative di avviamento dispongono di fondi per le prove, le prassi ottimali o l'utilizzo iniziale, i cui costi sono ammissibili al 100%.

Saranno proseguite certe attività del Quarto programma quadro, tra cui le misure di accompagnamento, le azioni concertate e le reti tematiche, le borse, i premi esplorativi per le PMI e la ricerca cooperativa.

La Commissione prevede di mettere a disposizione due tipi di finanziamenti. Il modello a costo pieno erogherà finanziamenti fino al 50%, come prima. A seconda del genere di contabilità a disposizione del contraente il modello a costo pieno può includere tassi d'imputazione fissi dei costi comuni, oppure si possono presentare i costi comuni sulla base delle spese effettivamente sostenute. Il modello a costo addizionale potrà essere applicato dalle organizzazioni che non dispongono di una contabilità analitica adeguata all'applicazione del modello a costo pieno e prevede un tasso d'imputazione dei costi comuni del 20%.

Il calendario previsto dalla Commissione per l'attuazione del programma TSI presuppone che il gruppo consultivo ed il comitato del programma finalizzino il programma di lavoro in gennaio, dopo di che sarà pubblicato un primo bando il 16 febbraio 1999 (scadenza 18 maggio 1999) ed un secondo il 16 marzo 1999 (scadenza 15 giugno 1999).

Metakides ha messo in rilievo l'importanza del fatto che il programma TSI è un unico programma integrato, gestito nell'ambito di un unico concetto. Questo contrasta con il Quarto programma quadro, che comprendeva diversi programmi specifici. Il programma TSI avrà un programma di lavoro, un gruppo consultivo di esperti ed un comitato per la gestione del programma.

Le iniziative chiave del programma TSI definiscono le priorità di ricerca. Per ciascuna priorità la Commissione ha progettato due o tre linee d'azione che saranno riprese dettagliatamente nei programmi di lavoro.

I sistemi e servizi ai cittadini comprendono cinque aree prioritarie:
- sanità
- anziani e disabili
- amministrazioni
- ambiente
- trasporti e turismo.

Prevedono linee d'azione per:
- modelli di servizi ai cittadini
- sistemi destinati ai professionisti della sanità
- sistemi per la sanità personale
- servizi di telemedicina
- sistemi e servizi per un'esistenza autonoma
- amministrazioni nella società dell'informazione
- supporto in linea dei processi democratici
- gestione e sorveglianza dell'ambiente
- gestione del rischio e dell'emergenza ambientale
- infrastrutture di trasporto e mobilità
- sistemi destinati ai veicoli intelligenti
- turismo.

I nuovi metodi di lavoro ed il commercio elettronico comprendono tre priorità:
- strumenti e metodi di lavoro
- sistemi di gestione del mercato
- sicurezza di rete e informazione.

Prevedono linee d'azione per:
- nuove prospettive commerciali e di lavoro
- gestione della conoscenza aziendale
- progettazione del posto di lavoro
- lavoro di gruppo
- organizzazioni in rete dinamiche
- progettazione digitale e gestione del ciclo vitale
- nuovi sistemi d'intermediazione del mercato
- rafforzamento della relazione tra consumatori e fornitori
- identificazione, autenticazione e tutela della sfera privata
- sicurezza delle transazioni finanziarie elettroniche
- trasferimento digitale di oggetti.

Gli strumenti ed il contenuto multimediali coprono cinque priorità:
- edizione elettronica
- beni culturali
- istruzione e formazione
- tecnologie linguistiche
- accesso ed uso dell'informazione.

Prevedono linee d'azione per:
- modelli sociali ed aziendali di contenuto multimediale
- sistemi di concezione e progettazione
- gestione e personalizzazione del contenuto
- accesso al patrimonio scientifico e culturale
- salvaguardia digitale dei beni culturali
- strumenti e piattaforme aperte per l'apprendimento personalizzato
- università flessibile
- sistemi di formazione avanzata
- plurilinguismo dei servizi e contenuti digitali
- interattività naturale
- forme di contenuto plurisensoriali.

Le infrastrutture e tecnologie essenziali comprendono sette priorità di ricerca:
- elaborazione dell'informazione, comunicazioni e messa in rete
- software, sistemi e servizi - simulazione e visualizzazione
- sistemi e comunicazioni mobili e personali
- interfacce
- periferiche, sottosistemi e microsistemi
- microelettronica

Prevedono linee d'azione per:
- convergenza ed integrazione: scenari ed analisi
- sistemi concorrenti
- sistemi in tempo reale
- integrazione di rete, interoperatività ed interattività
- tecnologie di gestione di rete ed interattività a livello di servizio
- reti terabit ed integralmente ottiche
- ingegneria di software basata sui componenti
- ingegneria dei servizi intelligenti
- metodi e strumenti per condividere l'intelligenza e la conoscenza
- metodi di gestione dell'informazione
- tecnologie e norme per i dati generici
- tecnologie di simulazione e visualizzazione in tempo reale
- ambienti estesi e virtuali condivisi su vasta scala
- reti e sistemi radio riconfigurabili
- reti e sistemi terrestri senza fili - servizi e sistemi satellitari integrati
- strumenti e tecnologie per la comunicazione senza fili
- tecnologie delle periferiche
- tecnologie dei sottosistemi
- microsistemi
- progettazione di microelettronica ed optoelettronica
- capacità applicative
- processi, attrezzature e materiali
- optoelettronica e microelettronica avanzata.

Informazioni correlate

Programmi