Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Cooperazione sulla ricerca rafforzata dall'accordo UE-Svizzera

L'Unione europea e la Svizzera hanno raggiunto un accordo politico relativo a sette aree di cooperazione futura, tra le quali la ricerca e lo sviluppo tecnologico.

I sette accordi sono stati negoziati in blocco, e ciascuno di essi potrà avere valore solo all'accettazione di t...
L'Unione europea e la Svizzera hanno raggiunto un accordo politico relativo a sette aree di cooperazione futura, tra le quali la ricerca e lo sviluppo tecnologico.

I sette accordi sono stati negoziati in blocco, e ciascuno di essi potrà avere valore solo all'accettazione di tutti gli altri. L'accordo sulla libera circolazione delle persone deve ancora essere ratificato dagli Stati membri. Sino ad allora, la cooperazione con la Svizzera nel settore della R&S seguirà come prima, e nell'ambito del quinto programma quadro, la Svizzera continuerà a partecipare in base ai singoli progetti. Ciò significa che i ricercatori svizzeri potranno partecipare ai progetti di ricerca del programma quadro, ma riceveranno il sovvenzionamento dalla Svizzera piuttosto che dalla Commissione europea.

Una volta accettato dagli Stati membri l'intero pacchetto di accordi, la Svizzera potrà essere completamente associata al quinto programma quadro. In tal caso, verserà una somma una tantum all'UE ed i ricercatori svizzeri partecipanti al quinto programma quadro riceveranno gli stessi sovvenzionamenti dei ricercatori europei.

Informazioni correlate

Programmi

Paesi

  • Svizzera