Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La Banca europea per gli investimenti sostiene le PMI in Francia

Per consolidare la base di capitale delle piccole e medie imprese in Francia, la Banca europea per gli investimenti (BEI) è in procinto d'istituire un nuovo fondo con capitale di rischio di 300 milioni di franchi (45 milioni di ECU).

La gestione del fondo verrà affidata ad un...
Per consolidare la base di capitale delle piccole e medie imprese in Francia, la Banca europea per gli investimenti (BEI) è in procinto d'istituire un nuovo fondo con capitale di rischio di 300 milioni di franchi (45 milioni di ECU).

La gestione del fondo verrà affidata ad un gestore attuale, la Caisse des Dépôts et Consignations, secondo un accordo firmato a Parigi il 4 dicembre 1998.

Il finanziamento della BEI complementerà il Fonds Public pour le Capital-Risque (Fondo pubblico per il capitale di rischio), recentemente istituiti dal governo francese. Il suo obiettivo sarà quello di offrire agli investitori privati del mercato dei capitali di rischio un'ulteriore leva, aumentando la loro capacità finanziaria.

L'iniziativa della BEI riunirà il capitale del settore pubblico e di quello privato nei fondi di capitale a rischio con una maggioranza d'interessi privati. Questi fondi saranno gestiti da professionisti esperti e investiti secondo gli standard e i consueti requisiti di redditività degli investitori aziendali.

Si prevede che l'iniziativa congiunta contribuirà ad aumentare lo stock di capitale di rischio disponibile in Francia favorendo la partecipazione azionaria nelle PMI innovative o operanti nel settore dell'alta tecnologia.

Questa operazione della BEI rientra nel Programma d'azione speciale Amsterdam della Banca, concepito per favorire la crescita e l'occupazione in Europa.

Informazioni correlate

Paesi

  • Francia

Argomenti

Aspetti economici