Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La presidenza tedesca dell'Unione europea pone l'accento su istruzione e ricerca

La presidenza tedesca dell'Unione europea (da gennaio a giugno 1999) sarà guidata dal motto "Il futuro dell'Europa: apprendere insieme - agire insieme", come ha dichiarato l'8 gennaio il Ministro tedesco dell'Istruzione e la Ricerca, Edelgard Bulmahn.

"Le politiche dell'istru...
La presidenza tedesca dell'Unione europea (da gennaio a giugno 1999) sarà guidata dal motto "Il futuro dell'Europa: apprendere insieme - agire insieme", come ha dichiarato l'8 gennaio il Ministro tedesco dell'Istruzione e la Ricerca, Edelgard Bulmahn.

"Le politiche dell'istruzione e della ricerca sono le pietre angolari dell'integrazione europea. Esse rappresentano un elemento importante della cooperazione europea e, in misura maggiore rispetto a ogni altro settore, apportano un contributo positivo all'integrazione in Europa, contributo che è ben visibile anche ai cittadini europei.

Oggi, l'istruzione e la ricerca sono più decisive che mai nel definire un futuro favorevole ai popoli e ai paesi europei; sono gli elementi motori dell'innovazione e del cambiamento strutturale; sono le condizioni preliminari indispensabili per garantire la competitività dell'Europa a fronte dei concorrenti internazionali e il continuo miglioramento della situazione occupazionale nel continente", ha detto il Ministro Bulmahn.

La presidenza tedesca dell'UE, pertanto, desidera definire alcuni punti di riferimento per la nascita di una società basata sulle conoscenze e sulla natura sempre più internazionale dell'istruzione e della ricerca e, al contempo, apportare un contributo decisivo al miglioramento della politica dell'occupazione in Europa.

Al fine di conseguire questi obiettivi, il Ministro Bulmahn ha delineato i programmi per i seguenti quattro settori:

- i nuovi programmi Leonardo da Vinci e Socrates nel settore dell'istruzione, con inizio nell'anno 2000;
- migliorare la mobilità nei settori dell'istruzione e della formazione in Europa;
- innovare i sistemi didattici mediante la cooperazione europea;
- promuovere l'istruzione tesa a migliorare la situazione occupazionale in Europa.

Il Ministro Bulmahn ha inoltre segnalato che la presidenza tedesca garantirà un'efficace inaugurazione pubblica del quinto programma quadro, nel corso di un avvenimento preliminare europeo che si terrà a Essen nei giorni 25 e 26 febbraio. Il 14 e 15 giugno, a Amburgo, si terrà inoltre la conferenza "Idee innovatrici: promuovere il futuro nell'istruzione e nella ricerca".

Informazioni correlate

Paesi

  • Germania

Argomenti

Politiche