Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il Consiglio adotta il programma Carnot per il settore dei combustibili solidi

Il Consiglio dell'Unione europea ha elaborato una decisione (1999/24/CE) che adotta un programma pluriennale di azioni tecnologiche per la promozione dell'utilizzazione pulita ed efficiente dei combustibili solidi.

Nell'ambito del programma quadro pluriennale di azioni nel se...
Il Consiglio dell'Unione europea ha elaborato una decisione (1999/24/CE) che adotta un programma pluriennale di azioni tecnologiche per la promozione dell'utilizzazione pulita ed efficiente dei combustibili solidi.

Nell'ambito del programma quadro pluriennale di azioni nel settore dell'energia, è attuato dalla Comunità per il periodo 1998-2002 uno specifico programma per la promozione di tecnologie pulite per i combustibili solidi. Il programma specifico è denominato "Carnot".

Il programma Carnot persegue i seguenti obiettivi:

- promuovere l'uso di tecnologie pulite ed efficienti presso gli impianti che sfruttano i combustibili solidi onde limitare le emissioni, comprese quelle di biossido di carbonio, legate a tale impiego;
- incoraggiare lo sviluppo di tecnologie pulite avanzate per i combustibili solidi al fine di garantire l'applicazione delle migliori tecnologie disponibili (BAT) a costi ragionevoli.

L'importo di riferimento finanziario per l'attuazione del programma Carnot è di 3 milioni di ecu, di cui 1,2 milioni di ecu per il periodo 1998-1999. L'importo per il periodo 2000-2002 è riveduto se l'importo di 1,8 milioni di ecu non è coerente con le prospettive finanziarie di tale periodo.

Nell'ambito del programma Carnot sono finanziate due categorie di azioni sulle tecnologie pulite per i combustibili solidi:

- misure per incoraggiare la cooperazione intesa a promuovere una migliore informazione tecnica e sul mercato tra le attività nazionali, comunitarie e internazionali, mediante lo sviluppo di mezzi opportuni per lo scambio di informazioni, l'aiuto all'eliminazione degli ostacoli e la valutazione dell'impatto delle varie azioni;
- misure per favorire la cooperazione strategica nell'industria, quali "Business workshops" e seminari, visite ai siti industriali, studi, valutazioni e gruppi di concertazione al fine di promuovere lo sfruttamento industriale delle tecnologie pulite a scopi energetici, per esempio la produzione combinata di calore e di elettricità. Inoltre, è compresa la promozione delle esportazioni della tecnologia europea pulita per i combustibili solidi.

La partecipazione al programma Carnot è aperta ai paesi dell'Europa centrale e orientale associati, in base alle condizioni che regolano la partecipazione ai programmi comunitari, comprese le disposizioni finanziarie, fissate nei protocolli aggiuntivi agli accordi di associazione o negli stessi accordi di associazione. La partecipazione al programma Carnot è aperta anche a Cipro, in base a stanziamenti supplementari e alle stesse regole applicabili ai paesi dell'EFTA/SEE, conformemente alle procedure da concordare con tale paese.

Informazioni correlate

Programmi