Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il GCE pubblica un primo parere sulla fissione nucleare

Il Gruppo consultivo esterno (GCE) ha pubblicato il suo primo parere sull'azione chiave in materia di "Fissione nucleare" nell'ambito del Trattato Euratom del Quinto programma quadro. In linea di massima il GCE considera che le attività di ricerca e sviluppo illustrate nel doc...
Il Gruppo consultivo esterno (GCE) ha pubblicato il suo primo parere sull'azione chiave in materia di "Fissione nucleare" nell'ambito del Trattato Euratom del Quinto programma quadro. In linea di massima il GCE considera che le attività di ricerca e sviluppo illustrate nel documento di lavoro siano perfettamente coerenti con gli obiettivi dell'azione definiti nella decisione del Consiglio che adotta un programma di ricerca e formazione (Euratom) nel settore dell'energia nucleare.

Il GCE si è riunito tre volte prima della fine del 1998, al fine di assistere la Commissione nella definizione del contenuto e degli orientamenti dell'azione chiave in materia di fissione nucleare. Il mandato formale del GCE si limita all'azione. Tuttavia, poiché tale azione è direttamente sostenuta da gran parte della ricerca generica nel settore delle scienze radiologiche, il gruppo ha ritenuto opportuno allargare il proprio parere a tale area.

Il GCE ha messo in rilievo che il raggruppamento delle attività di ricerca e sviluppo tecnologico (RST) del documento di lavoro non segue del tutto quello della bozza di decisione del Consiglio. Ciononostante il cambiamento non influisce sul campo d'applicazione, né sul contenuto delle attività di ricerca proposte.

Il GCE constata inoltre che diverse tematiche dell'azione chiave sono le stesse del programma d'azione diretto del Centro comune di ricerca (CCR) e mette pertanto in rilievo la necessità di coordinare adeguatamente le attività dei due programmi, in modo da evitare doppioni ed assicurare la complementarietà.

Circa la strategia in materia di bandi di gara e di priorità per il 1999, il GCE afferma che tutti gli elementi del programma, azione chiave e ricerca generica, dovrebbero essere attuati quanto prima possibile.

Il GCE ammette che il campo d'applicazione ed il contenuto dei bandi che potrebbero essere pubblicati nel 1999 possano essere influenzati da considerazioni di ordine finanziario. Le limitazioni finanziarie lo inducono a sostenere un criterio che permetta la pubblicazione di un bando mirato (associato ad un bando di gara aperta in materia di ricerca generica) all'inizio del 1999, comprendente tutti gli aspetti dell'azione chiave. Il bando di gara potrebbe prevedere due scadenze di presentazione per diversi temi di ricerca.

Informazioni correlate

Programmi

Argomenti

Fissione nucleare