Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Il Consiglio adotta un programma specifico sul miglioramento del potenziale umano della ricerca e la base di conoscenza socioeconomica

Il Consiglio dell'Unione europea ha deciso di migliorare il potenziale umano della ricerca e la base di conoscenza socioeconomica nel Quinto programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico adottando con decisione del 25 gennaio 1999 un programma specifico per il periodo fin...
Il Consiglio dell'Unione europea ha deciso di migliorare il potenziale umano della ricerca e la base di conoscenza socioeconomica nel Quinto programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico adottando con decisione del 25 gennaio 1999 un programma specifico per il periodo fino al 31 dicembre 2002.

La somma stanziata per l'attuazione del programma è di 1.280 milioni di euro (vedere dettagli di seguito), con un massimo del 6,55% per le spese amministrative della Commissione.

L'articolo 5 della decisione richiede l'elaborazione di un programma di lavoro da parte della Commissione, che dovrà includere gli obiettivi e le priorità di RST come segue.

Gli obiettivi generali del programma, che dovranno essere raggiunti di concerto con iniziative connesse di altre parti del Quinto programma quadro, riguardano due aree di attività principali, ossia il miglioramento del potenziale umano della ricerca ed il rafforzamento della base socioeconomica. In quest'ottica saranno avviate azioni:

- per sviluppare il potenziale umano della ricerca della Comunità, sforzandosi in particolare di garantire la parità di accesso ed un migliore equilibrio tra uomini e donne, segnatamente tramite la formazione e la mobilità dei ricercatori, in modo da contribuire, tra l'altro, allo sforzo volto a creare nuovi posti di lavoro;
- per aumentare l'accesso alle infrastrutture della ricerca;
- per aiutare a rendere la Comunità attraente agli occhi dei ricercatori e promuovere la ricerca europea nell'arena internazionale, favorendo al contempo la cultura scientifica e tecnologica europea;
- per rafforzare la base di conoscenza socioeconomica tramite un'iniziativa chiave specifica al fine di comprendere meglio i problemi di maggior rilievo che la società europea deve affrontare;
- per contribuire a sviluppare le politiche nel settore della scienza e della tecnologia ed altre politiche comunitarie.

Le azioni specifiche richieste comprendono il sostegno alla formazione ed alla mobilità dei ricercatori, che implica:
- reti di formazione per la ricerca;
- sistema borsistico Marie Curie Fellowships.

E' anche necessario rafforzare l'accesso alle infrastrutture della ricerca, tra cui:

- accesso transnazionale alle principali infrastrutture della ricerca;
- reti di cooperazione infrastrutturale;
- progetti RST relativi all'infrastruttura per la ricerca.

Occorre inoltre favorire l'eccellenza in campo scientifico e tecnologico tramite:

- conferenze scientifiche di alto livello;
- riconoscimenti per l'attività di ricerca di alto livello;
- maggiore sensibilità del pubblico.

Le iniziative specifiche necessarie comprendono la base della conoscenza socioeconomica, che comprende:

- tendenze societarie e cambiamenti strutturali;
- tecnologia, società ed occupazione;
- governo e cittadinanza;
- nuovi modelli di sviluppo per favorire la crescita e l'occupazione.

L'azione specifica finale che occorre è volta a dare sostegno allo sviluppo delle politiche europee in campo scientifico e tecnologico, e comprende:

- l'analisi strategica di aspetti politici specifici;
- la concezione di una base comune di indicatori della scienza, della tecnologia e dell'innovazione.

Dettagli della somma di 1.280 milioni di euro stanziati per il programma specifico "Migliorare il potenziale umano della ricerca":

- formazione e mobilità dei ricercatori: 858 milioni;
- accesso alle infrastrutture della ricerca: 182 milioni;
- promozione dell'eccellenza in campo scientifico e tecnologico: 50 milioni;
- azione chiave: base di conoscenza socioeconomica: 165 milioni;
- sviluppo delle politiche nel campo della scienza e della tecnologia: 25 milioni.

Informazioni correlate