Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

Parere del GCE in materia di fissione nucleare

Il gruppo consultivo esterno (GCE) della Commissione europea (DG XII) ha reso noto il suo primo parere volto ad aiutare la decisione sull'orientamento ed il contenuto dell'azione chiave in materia di fissione nucleare. Sebbene il mandato del GCE si limiti formalmente all'azion...
Il gruppo consultivo esterno (GCE) della Commissione europea (DG XII) ha reso noto il suo primo parere volto ad aiutare la decisione sull'orientamento ed il contenuto dell'azione chiave in materia di fissione nucleare. Sebbene il mandato del GCE si limiti formalmente all'azione chiave, esso ha ritenuto opportuno allargare il proprio parere alla ricerca in generale nel settore delle scienze radiologiche che sostengono direttamente detta azione.

Il gruppo ha tenuto tre riunioni, basando le sue discussioni su un documento di lavoro predisposto dai servizi della Commissione e concludendo che le attività di formazione e di ricerca illustrate nel documento di lavoro sono perfettamente coerenti con gli obiettivi dell'azione chiave in materia di fissione nucleare e di ricerca generica nel settore delle scienze radiologiche, come stabilita nel progetto di decisione del Consiglio che adotta un programma di ricerca e formazione (Euratom) nel settore dell'energia nucleare.

Il GCE ha messo in rilievo l'importanza di evitare doppioni nella ricerca nei campi in cui le attività svolte dal Centro comune di ricerca si incrociano con diverse attività contenute nell'azione chiave, quali l'invecchiamento dei materiali e componenti, la sicurezza del ciclo del combustibile e gli studi sui combustibili irradiati.

Il criterio con cui sono affrontati obiettivi e scopi è stato approvato e ritenuto sufficiente per definire il campo d'applicazione e l'intento del programma; il GCE ha suggerito di avviare quanto prima le gare d'appalto e l'attuazione del programma.

Il GCE ha raccomandato di tener conto dell'importanza operativa, della tempistica del progetto e delle priorità relative espresse per diverse aree di ricerca al momento di selezionare le tematiche da includere nel primo bando di gara per progetti di ricerca.

Il parere comprende inoltre commenti dettagliati in merito al programma ed esprime la preoccupazione che alcuni obiettivi del documento di lavoro si rivelino eccessivamente ambiziosi. Il GCE ha suggerito di renderli più praticabili, in modo da poter essere raggiunti nell'ambito dei vincoli imposti al programma.

Informazioni correlate

Programmi

Argomenti

Politiche