Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

La Gazzetta ufficiale presenta la legislazione per il Quinto programma quadro

Sulla Gazzetta ufficiale è stata pubblicata la legislazione relativa al Quinto programma quadro della Comunità europea per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (RST) previste per il periodo 1998 - 2002. La decisione di adottare la legislazione del Quint...
Sulla Gazzetta ufficiale è stata pubblicata la legislazione relativa al Quinto programma quadro della Comunità europea per le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (RST) previste per il periodo 1998 - 2002. La decisione di adottare la legislazione del Quinto programma quadro è stata presa il 22 dicembre 1998 dal Parlamento europeo e dal Consiglio d'Europa.

La decisione enuncia che il Consiglio ed il Parlamento hanno convenuto su un programma quadro pluriennale per le attività comunitarie, comprese le attività di dimostrazione, nel settore della ricerca e dello sviluppo tecnologico. Il Quinto programma quadro, comprenderà 4 attività comunitarie:

- attuazione dei programmi di RST;
- promozione della cooperazione nel campo di RST comunitario con paesi terzi ed organizzazioni internazionali;
- divulgazione ed ottimizzazione dei risultati delle attività nel campo RST comunitario;
- incoraggiamento della formazione e della mobilità dei ricercatori nella Comunità.

La prima attività comunitaria sarà collegata ai seguenti 4 argomenti:

- qualità della vita e gestione delle risorse esistenti;
- società dell'informazione di facile accesso;
- crescita competitiva e sostenibile;
- energia, ambiente e sviluppo sostenibile.

La seconda, la terza e la quarta attività comunitaria riguardano rispettivamente tre tematiche:

- conferma del ruolo internazionale della ricerca comunitaria;
- promozione dell'innovazione e incoraggiamento alla partecipazione delle piccole e medie imprese (PMI);
- miglioramento del potenziale umano di ricerca e della base di conoscenza socioeconomica.

Le attività intraprese nell'ambito dei programmi tematici della prima attività comunitaria, contribuiranno altresì al coordinamento e con l'interazione con programmi orizzontali, al raggiungimento degli obiettivi delle 3 tematiche.

La decisione indica anche l'ammontare generale massimo per la partecipazione comunitaria al Quinto programma quadro, pari a 13.700 milioni di euro, di cui, 3.140 milioni di euro sono destinati al primo periodo, dal 1998 al 1999 e 10.560 milioni di euro riguardano il periodo rimanente, dal 2000 al 2002.

L'articolo 3 della decisione stabilisce che il Quinto programma quadro sarà attuato mediante 8 programmi specifici, 4 dei quali corrispondono ai 4 argomenti della prima attività comunitaria, 3 sono collegati rispettivamente alla seconda, alla terza e alla quarta attività comunitaria, l'ottavo è un programma specifico del Centro comune di ricerca (CCR).

A metà strada, rispetto alla durata del Quinto programma quadro, la Commissione esaminerà quanto è stato compiuto e presenterà al Parlamento europeo e al Consiglio, sulla base di valutazione dei diversi programmi specifici, una comunicazione accompagnata da una proposta per l'adozione della presente decisione.

La decisione sul Quinto programma quadro può essere scaricata dal sito web CORDIS dedicato al Quinto programma quadro:

URL: http://cordis.europa.eu/fp5/src/oj.htm

Informazioni correlate