Servizio Comunitario di Informazione in materia di Ricerca e Sviluppo - CORDIS

L'Ufficio europeo dei brevetti si allarga all'Est

I 19 Stati membri dell'Ufficio europeo dei brevetti (OEB) hanno invitato otto paesi dell'Europa centrale ed orientale ad aderire alla Convenzione sul brevetto europeo (CBE). Gli Stati in questione - Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Estonia, Slovacchia, Slovenia, Romania e B...
I 19 Stati membri dell'Ufficio europeo dei brevetti (OEB) hanno invitato otto paesi dell'Europa centrale ed orientale ad aderire alla Convenzione sul brevetto europeo (CBE). Gli Stati in questione - Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Estonia, Slovacchia, Slovenia, Romania e Bulgaria - potranno aderire a tutti gli effetti il 1° luglio 2002.

L'OEB, che riunisce oggi tutti i paesi dell'Unione europea più la Svizzera, il Liechtenstein, Monaco e Cipro, sta affrontando celermente la problematica dell'allargamento all'est.

A lungo termine l'allargamento del sistema brevettuale europeo a comprendere l'Europa centrale ed orientale rafforzerà i vincoli dei nuovi Stati membri con lo Spazio economico europeo e faciliterà la loro integrazione nell'Unione europea", ha affermato il presidente dell'OEB Ingo Kober. "Allo stesso tempo migliorerà la posizione del sistema brevettuale europeo, rendendolo più attraente agli occhi degli utenti del mondo intero."

Gli odierni Stati membri dell'OEB sfrutteranno il periodo di qui al 1° luglio 2002 per concludere con successo la revisione della CBE attualmente in corso.

Argomenti

Politiche